X Factor 7: la Diretta. Roberta Pompa e le pagelle della settima puntata
X Factor 7: la Diretta. Roberta Pompa e le pagelle della settima puntata
Musica

X Factor 7: la Diretta. Roberta Pompa e le pagelle della settima puntata

Commento, analisi e voti ai talenti mostrati su Sky Uno il 7 novembre 2013

Panorama.it sta seguendo, com'è ovvio, X Factor 7! Il 7 novembre 2013 abbiamo visto il programma su Sky Uno e in streaming su Sky Go. Abbiamo osservato con attenzione i talenti nella terza puntata live in diretta dalla nuova X Factor Arena di Via Crescenzago.

Simona VenturaElioMorgan e il nuovo giudice Mika hanno dato i loro giudizi nelle due manche che hanno visto l'eliminazione di Alan Scaffardi, della squadra Over di Elio, in ballottaggio fraterno con la compagna Aba

E ora tocca a noi, con le canzoni e le pagelle del Canale Cultura.

Under 24 Donne - Mika

Violetta Zironi - The Cure: “Friday I’m In Love” (1992)
In una parola? Freschezza pura. Ce ne fossero di cantanti in Italia che hanno un perfetto bilanciamento tra innocenza e professionalità. Ha compreso e espresso il testo di questo brano nel migliore dei modi, Violetta ha talento e bravura da vendere. È stata emozionante, appassionante. Stupenda.

VIOLETTA ZIRONI - VOTO: 8

Gaia Galizia -  “I’ll Stand By You” dei The Pretenders (1994)
La ragazza sta lentamente trovando la sua energia, un buon canto, ha mostrato sensibilità. Questa è la strada giusta. C'è ancora molto da fare, anche perché quel suo mondo alternativo che abbiamo conosciuto ai provini si sta tingendo troppo di pop e di una bellezza di cui sinceramente ce ne importa poco e niente. E ad un certo punto, non la riconosci più com'era una volta. E dispiace un po'. Ridateci Gaia.

GAIA GALIZIA - VOTO: 6/7

Valentina Tioli - “Ghetto Supastar (That is what you are)” di Pras - 1998
Un po' troppo insicura nel canto iniziale, ma quando rappa, in inglese peraltro, è unica. Abbattiamo le timidezze e tiriamo fuori personalità. Deve essere più "cattiva", più muscolosa. Ha dato un'ottima prova delle sue capacità, in ogni caso. Può ritrovare in breve tempo l'eccellenza che prima dei live, ci ha rapito. E sentirla in italiano, perché la riporterà in una dimensione che ancora non conosciamo. 

VALENTINA TIOLI - VOTO: 7 E MEZZO

Roberta Pompa - “All That She Wants” degli Ace Of Base (1992)
Si è così immersa negli anni '90 che pareva una ragazza di "Non è la Rai", è l'unica ad aver superato pienamente la prova di immersione negli anni 90. Doveva cantarla esattamente come l'abbiamo sentita. Ottima performance, un po' insicura sul palco. Ha fatto lo sforzo di apparire più spensierata, più fresca, più nel controllo delle sue abilità. E a suo modo ci è riuscita. Davvero brava, divertente. 

ROBERTA POMPA - VOTO: 8 E MEZZO

Gruppi - Simona Ventura

Ape Escape - “Smells Like Teen Spirit” dei Nirvana (1991)
Non si prendono mai sul serio, perché il rock si fa senza spocchia e loro rappresentano appieno il divertimento e la ribellione di chi va in un programma glam e fanno gli anticonformisti con simpatia e leggerezza. Sono imprecisi? Chi se ne frega (o quasi)! Finora, però, non ne hanno sbagliata una.

APE ESCAPE - VOTO: 7/8

Street Clerks - Britney Spears: “Baby One More Time”
Hanno cantato con poco gusto, si vedeva. Ma è stata fantastica l'alchimia delle voci insieme. Ci sono state parecchie stonature e parecchi problemi di pronuncia in lingua inglese, ma nel complesso un'esibizione buona che certamente non si annovera tra le loro migliori. Ma una cosa è certa: non ce la dimenticheremo. 

STREET CLERKS - VOTO: 7

Under 24 Uomini - Morgan

Michele Bravi - “Cieli Neri” dei Bluvertigo (1998)
Un ragazzo di 18 anni che canta una canzone impossibile per la sua età. Poi lo ascolti e pensi: che bravo. Questo ragazzo ha capito di cosa c'è bisogno a X Factor: elasticità, dedizione, naturalezza, concentrazione. A lui non manca nessuna di queste caratteristiche. Stupisce in ogni puntata in modo diverso. Se continua così, la vittoria non sarà lontana. È un puro e i puri sono rimasti in pochi.

MICHELE BRAVI: VOTO 8+

Andrea D'Alessio - “Digging In The Dirt” di Peter Gabriel (1992)
Valorizzato da una canzone stupenda, Andrea questa sera è stato un ottimo sottofondo in attesa dell'esibizione successiva. Doveva tirare fuori la personalità e non ci è ufficialmente riuscito. Gli togli il ritmo e rimane molto meno. Non è stata la peggiore esibizione della serata, ma certamente la più anonima.

ANDREA D'ALESSIO: 5 E MEZZO

Over - Elio

Fabio Santini -  “Everybody Hurts” dei R.E.M. (1993)
Forse è solo una nostra sensazione, ma sembrava che volesse mostrare in modo un po' spocchioso le sue capacità vocali. Cantare bene è un bel piolo per arrampicarsi, non una cosa di cui farne vanto come un pavone. Eppure l'esibizione è stata impeccabile, viene voglia di riascoltarlo. Anche se ha messo troppo carattere e ha restituito (chissà come mai) poca emozione. 

FABIO SANTINI - VOTO: 7

Chiara "Aba" Gallana -  “Why” di Annie Lennox (1992)
Ottima performance, pulita da ogni pregiudizio costruito su di lei a inizio del talent show. Una performance di ottimo livello. Discograficamente, lascia ancora margini di perplessità, ma siamo sulla strada giusta. Il suo percorso è in salita, non in discesa. 

CHIARA "ABA" GALLANA - VOTO: 7+

Alan Scaffardi - “Black Hole Sun” dei Soundgarden (1994)
A volte questo uomo sembra in grado di svilire qualsiasi cosa. Qualsiasi brano. Cerchiamo l'X Factor, non una persona evidentemente demotivata che dopo una grande opportunità, dopo l'eliminazione, saluta tutti come se fosse capitato lì per sbaglio e non per sua volontà. Mah.

ALAN SCAFFARDI - VOTO: 5

Ti potrebbe piacere anche

I più letti