Vittorio Nocenzi è in coma dopo un’emorragia cerebrale
Ufficio stampa
Vittorio Nocenzi è in coma dopo un’emorragia cerebrale
Musica

Vittorio Nocenzi è in coma dopo un’emorragia cerebrale

Il fondatore del Banco del Mutuo Soccorso era in vacanza in Cilento

Non c’è pace per la grande famiglia del Banco Del Mutuo Soccorso.

Dopo la tragica scomparsa di Francesco Di Giacomo, morto il 21 febbraio 2014 a Zagarolo in un incidente stradale, è giunta da poco la notizia di un peggioramento delle condizioni di salute del leader Vittorio Nocenzi, ricoverato nel reparto di rianimazione dell'ospedale di Vallo della Lucania, in  provincia di Salerno.

L’artista, che era in vacanza in Cilento,  era stato colto da malore nella serata di ieri.

In seguito a “un travaso di sangue a livello cerebrale che potrebbe essere stato causato da un picco ipertensivo o da una rottura di aneurisma", i medici, in via precauzionale, l’avevano portato in coma farmacologico.

Erano poi giunte notizie di un lieve miglioramento, pur sempre in una situazione clinica grave, fino alla doccia fredda di stamattina con un improvviso peggioramento.

Era partito il 26 giugno da Roma il tour di Un'idea che non puoi fermare 2015 con la nuova formazione del Banco del Mutuo Soccorso, nella quale spiccano la chitarra di Maurizio Solieri e i virtuosismi vocali di John De Leo, già eccellente frontman dei Quintorigo.

“Alla base di tutto questo lavoro c'è una cosa fondamentale  -ha sottolineato in conferenza stampa Vittorio Nocenzi-  la convinzione che quarant'anni di lavoro hanno creato un repertorio di musica e parole e l'esigenza di continuare a suonare con impegno e qualità, per rendere onore al repertorio che io e Francesco abbiamo scritto insieme".

Ti potrebbe piacere anche

I più letti