Sanremo 2015, terza serata - Live blog
Getty Images
Sanremo 2015, terza serata - Live blog
Musica

Sanremo 2015, terza serata - Live blog

Nek ha vinto con "Se telefonando" la gara delle cover. Grandi applausi per gli Spandau Ballet.

1.05: Vince la gara delle cover (meritatamente) Nek con Se telefonando. Qual è il premio, vi chiederete voi? Un garofano, di nome Cover, creato dai floricoltori di Sanremo. Mah. Appuntamento a domani sera per il live blog della quarta serata. Buonanotte!

0.54: Si ride con la surreale rassegna stampa di Rocco Tanica.

0.47: My type e Cold cold man dei Saint Motel ci risvegliano dal torpore causato dalla serata delle cover, con il loro godibile electro-pop anni Ottanta.

0.44: Marco Masini ha vinto il quinto gruppo di cover.

0.40: Sgub, come direbbe Biscardi. Il truccatissimo Federico Paciotti era il chitarrista dei Gazosa. In Nessun dorma dimostra di saper suonare la chitarra.

0.35: Malika Ayane conferma in Vivere di essere di un'altra categoria per voce, classe e intensità. Applausi. Anche Marco Masini è stato elegante ed efficace nell'interpretazione di Sarà per te.

0.20: Coming out di Emma: "Ho sbagliato: dovevo venire in gara, non come presentatrice". Lo pensiamo anche noi.

0.12: Quinto e ultimo gruppo(per fortuna) delle cover formato da Gianluca Grignani in Vedrai, vedrai,Nina Zilli in Se bruciasse la città,Malika Ayane in Vivere e Marco Masini in Sarà per te.

0.10: Il Volo vince il quarto gruppo.

0.03: Gag di Luca e Paolo sui matrimoni gay. Già ci immaginiamo le critiche di domani della comunità LGBT.

23.58: Sto male di Lara Fabian ha chiuso anche il quarto blocco di cover. Tra poco tornano Luca e Paolo.

23.52: Annalisa ha interpretato con personalità e grinta Ti sento. La partita è apertissima.

23.48: Gaffe di Arisa sulla differenza tra anestetico e antidolorifico. Conti non riesce a trattenere le risate.

23.42: E' il momento delle telepromozioni, con la statuaria Vittoria Puccini che presenta la sua fiction dedicata a Oriana Fallaci. Non sappiamo l'orgoglio, di certo la Fallaci avebbe provato rabbia.

23.40: Sia Fragola che Il Volo hanno dato un'ottima prova vocale. Giovani, ma già maturi.

23.32: Quarto gruppo nella sfida delle cover formato da Lorenzo Fragola in Una città per cantare, Il Volo in Ancora, Annalisa in Ti sento e Lara Fabian in Almeno tu nell’universo.

23.25: Tony Hadley ha incantato in True, Gold e Through the barricades con la sua voce potente ed emozionante. Quelli che criticavano gli Spandau Ballet negli anni Ottanta sono serviti. Al termine dell'esibizione la band ha ricordato il loro amico Steve Strange, cantante dei Visage, scomparso proprio oggi.

23.19: Vince la terza manche Io che amo solo te dei Dear Jack. Arriva il momento degli Spandau Ballet.

23.07: Arriva Massimo Ferrero, il "Viperetta", vulcanico presidente della Sampdoria. Ancora non è chiaro se è ubriaco o è proprio così di carattere. 

23.05: Siamo alle solite: Alex Britti incanta quando suona la chitarra, molto meno quando canta.

23:02: Bianca Atzei interpreta Ciao amore ciao di Luigi Tenco. Meglio non dire nulla.

22.53: Grazia Di Michele e Platinette divertono con una colorata versione di Alghero di Giuni Russo.

22.50: I Dear Jack, al termine della loro performance, regalano rose alle signore delle prime file, facendo la gioia della lobby dei fiorai notturni.

22.47: Il terzo gruppo è formato da Dear Jack con Io che amo solo te, Grazia Di Michele e Platinette con Alghero, Bianca Atzei con Ciao amore ciao e Alex Britti con Io mi fermo qui.

22.45: Nek vince meritatamente la seconda sfida delle cover.

22.30: Torna sul palco di Sanremo, dopo l'edizione condotta da Gianni Morandi, il duo comico Luca e Paolo, con una canzone inedita che ironizza sui "coccodrilli" dei media quando muore un cantante famoso. Stoccate a Renzi, Mattarella e Giletti che strappano grandi risate in sala.

22.27: Nek fa un'ottima figura con il classicone Se telefonando.

22.23: Nesli canta Mare Mare, facendosi ricordare solo per il giubotto borchiato.

22.17: Chiara ha una voce che non si discute, invece è discutibile chi l'ha truccata. Dalle gote rosa sembra che la cantante veneta si è scolata una bottiglia di Bardolino Superiore prima di salire sul palco.

22.08: Seconda tornata di cover con Biggio e Mandelli in E la vita, la vita, Chiara ne Il volto della vita, Nesli in Mare mare e Nek in Se telefonando.

22.07: Vince la prima sfida delle cover Moreno con Una carezza in un pugno.

21.58: Collegamento con l'astronauta Samantha Cristoforetti, al giorno numero 81 della sua missione sulla Stazione Spaziale Internazionale. Una giovane donna di cui, come italiani, dobbiamo essere orgogliosi. AstroSamantha rivela che la sua canzone preferita è Luce di Elisa.

21.48: Anna Tatangelo convince in Dio come ti amo, confermando che le sue doti vocali meritano canzoni migliori di Muchacha.

21:45: Arisa presenta Moreno Mc (no,non è di Macerata), che interpreta Una carezza in un pugno di Celentano in chiave reggae.

21.40: Irene Grandi offre una lettura più moderna e rock di Se perdo te che esalta le sue doti vocali.

21.35: Raf, vestito con un improbabile abito rosso animalier, è accompagnato sul palco da un coro afro da Concerto del Primo Maggio.

21.30: I primi quattro campioni a esibirsi per la serata delle cover sono Raf con Rose rosse, Irene Grandi con Se perdo te, Moreno con Una carezza in un pugno e Anna Tatangelo con Dio come ti amo.

21.25: Applausi per Federico Paciotti, chitarrista e tenore. "Un fenomeno", sentenzia Carlo Conti.

21.15: Vince la seconda sfida Amara che,visto il look, andrà probabilmente a festeggiare in un'oasi del Sahara.

21.05: Seconda sfida tra Credo della toscana Amara, che si è presentata al Teatro Ariston con un turbante da touareg, e Io non so cos'è l'amore della campana Rakele, scritto con la K di Kekko dei Modà.

21: Vince la prima sfida Giovanni Caccamo, l'ultimo pupillo di Caterina Caselli, che l'ha già messo sotto contratto con la Sugar.

20.47: Si inizia! Carlo Conti, il cui incarnato è sempre più Terra di Siena, ringrazia il pubblico per gli ottimi ascolti di ieri sera e introduce le sfide delle Nuove Proposte. Il primo duello a colpi d'ugola è tra Ritornerò da te del siciliano Giovanni Caccamo e Galleggiare della pugliese Serena Brancale.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti