Sanremo 2015: le pagelle della quarta serata
Ansa
Sanremo 2015: le pagelle della quarta serata
Musica

Sanremo 2015: le pagelle della quarta serata

Il verdetto: fuori dalla finale Lara Fabian, Biggio & Mandelli, Raf e Anna Tatangelo. Nuove proposte: vince Giovanni Caccamo

Campioni e nuove proposte sul palco

Ore 20.54: la prima sfida tra le Nuove proposte vede contrapposti Amara e Kutso. Vanno in finale i Kutso.

La seconda semifinale è tra Enrico Nigiotti e Giovanni Caccamo. Va in finale Caccamo.

Arriva il momento dei 20 Campioni Gli ultimi 4 big saranno eliminati, mentre gli altri 16 parteciperanno alla finale di sabato sera.

Raf, dopo l'esibizione di ieri sera, è stato ricoverato precauzionalmente per una bronchite, ma stasera ci sarà.



I Campioni: ne rimarranno 16...

Annalisa: Una finestra tra le stelle

Una strofa che più immediata di così non potrebbe essere. Voce potente, spacco importante e sicurezza nell'interpretazione. Voto: 6

Nesli: Buona fortuna amore

Una lettera d'amore messa in musica. Si conferma l'impressione del primo ascolto: questo è uno dei pezzi più radio-friendly di questa edizione. Sempre meno rapper, sempre più autore pop. Voto: 6,5



La rinascita di Nek

Irene Grandi: Un vento senza nome

Al secondo passaggio sul palco dell'Ariston, il pezzo sembra più a fuoco. Voto: 6

Nek: Fatti avanti amore

Magari non vincerà il Festival, ma di fatto ha già vinto fuori dall'Ariston. Perché il brano è forte ed è piaciuto al primo ascolto. Anche perché, a differenza di quasi tutte le altre canzoni, non è una ballad. Una rinascita artistica sottolineata dagli applausi in sala. Voto: 7


Moreno convince

Bianca Atzei: Il solo al mondo

C'è qualcosa che impedisce a questa canzone di spiccare il volo. E non è la voce di Bianca, potente ed incisiva. Ma non basta. Voto: 5,5

Biggio e Mandelli: Vita d'inferno

Non sono Elio e Le Storie Tese e nemmeno Cochi e Renato. Ma al di là dei confronti, rimane un mistero la loro partecipazione in gara: come ospiti sarebbero andati benissimo. Sarebbero anche stati anche più divertenti di altri comici... Voto: S.V

Moreno: Oggi ti parlo così

C'è l'hip hop, ma c'è anche la melodia che spalanca le porte delle radio. Moreno ha portato a Sanremo, insieme a pochi altri, il suono della musica italiana che non rimane uguale a se stessa in eterno. Voto: 6,5


Io sono una finestra

Lara Fabian: Voce

Lei la voce ce l'ha, ma la canzone proprio non smuove. Tranne negli ultimi secondi quando Lara libera l'ugola. Voto: 5

Grazia Di Michele-Mauro Coruzzi: Io sono una finestra

In un pezzo così quel che conta è l'interpretazione. E quella è credibile. Non diventerà un'hit, ma la partecipazione a Sanremo non è stato un passaggio a vuoto. Voto: 6,5

Lorenzo Fragola: Siamo uguali

Era lecito aspettarselo in versione più cantautorale, ma anche in versione pop radiofonico non sfigura: è giovane e ha talento. Voto: 6




L'Ariston tifa Il Volo

Il Volo: Grande amore

Prendono applausi in sala ancora prima di iniziare. Per quasi tutti sono i vincitori annunciati. Dalla loro hanno un pezzo che "spacca" e le voci che li hanno fatti diventare famosi in tutto il mondo. Soprattutto in America. Applausi a scena aperta. Voto: 6,5

Anna Tatangelo: Libera

Un pezzo da manuale del Festival. Voce a fuoco, melodia avvolgente e gran finale. Voto: 6

Gianluca Grignani: Sogni infranti

Sa scrivere canzoni Gianluca Grignani. Il punto d'incontro tra la tradizione cantautorale e l'approccio rock and roll. Incomprensibile, stando al verdetto dopo la prima esibizione, il fatto che rischi di non andare in finale. Voto: 6,5

Malika: dopo Il Volo c'è lei tra i favoriti

Malika Ayane: Adesso e qui

L'altra grande favorita dopo Il Volo. Il pezzo è forte e lei ha una voce pazzesca. Non una ballad usa e getta, ma una canzone vera. Voto: 7

Dear Jack: Il mondo esplode tranne noi

Non c'è dubbio che siano gli idoli del pubblico teen. Fanno pop rock con tante chitarre e ritornelli accattivanti. Ma ci vuole altro per emanciparsi dal novero delle band "generazionali". Voto: 5,5

Marco Masini:

Come avevamo scritto dopo la prima performance all'Ariston Masini è sempre Masini. Il suo è praticamente un genere. E non c'è dubbio che questo pezzo diventerà un cult per i suoi ammiratori. Voto: 5,5

Nina Zilli: Sola

Blues & soul per un brano che riporta alle origini di un sound immortale. Ottima l'interpretazione come sempre. Nel mondo ideale dovrebbe vincere o quantomeno essere tra i primi tre. Voto: 7

Raf eliminato

Alex Britti: Un attimo importante

Quando tocca la chitarra è davvero un piacere ascoltarlo. La parte vocale non convince del tutto, forse un po' troppo parlata, specie nelle strofe. Voto: 5,5

Raf: Come una favola

Una bronchite ha rischiato di metterlo fuori gara, ma in extremis ha recuperato. La sua canzone è una delle migliori del Festival. Perché non è una ballad che diventa stucchevole dopo due ascolti.

Chiara: Straordinario

Canta alle 12.51. Al di là del risultato al Festival la canzone è una di quelle che sentiremo nelle prossime settimane. Voto: 6

Il verdetto: esclusi dalla finale di domani sera Lara Fabian, Biggio & Mandelli, Raf e Anna Tatangelo.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti