NuovoMEI2015 - Sangiorgi: “Oggi è più rock un cuoco di un cantante”
Parole & Dintorni
NuovoMEI2015 - Sangiorgi: “Oggi è più rock un cuoco di un cantante”
Musica

NuovoMEI2015 - Sangiorgi: “Oggi è più rock un cuoco di un cantante”

La Woodstock degli emergenti si terrà a Faenza dall' 1 al 4 ottobre

Cesare Basile e Iosononuncane premiati con il PIMI Speciale

Dopo aver celebrato l’anno scorso i vent’anni, il MEI diventa più giovane, social e multidisciplinare, cambiando anche il nome in nuovoMEI2015. La Woodstock degli emergenti si terrà a Faenza dall’1 al 4 ottobre con concerti, esposizioni, workshop didattici e convegni per costruire una grande vetrina per la nuova scena musicale emergente del nostro Paese. Tornano anche quest’anno, il 3 e il 4 ottobre, i laboratori gratuiti per giovani artisti emergenti e giovani professionisti del settore.

Vediamo insieme , cliccando le frecce laterali, gli appuntamenti più interessanti del NuovoMEI2015 e le dichiarazioni che ci ha rilasciato il patron Giordano Sangiorgi.

Gli ospiti

Tanti gli artisti attesi a Faenza anche quest’anno: Cesare Basile, Iosonouncane, Roy Paci, Ruggero De i Timidi, Kutso, Nobraino, Ghemon, Lo Stato Sociale, Maksim Cristan con la Spada, Ciccio Merolla, Ivan Cattaneo, Dellera, Marco Guazzone, Bobo Rondelli, Ylenia Lucisano, Gli Scontati, Punto e Virgola, Canova e tanti altri.

Il PIMI Speciale a Cesare Basile e Iosonouncane:

Il Premio Artista Indipendente dell’Anno va ex aequo a Cesare Basile e Iosonouncane, artisti diversissimi sul piano stilistico ma accomunati dall'impegno, dal rigore e dal talento, oltre che da una particolare attenzione all'uso della parola e al suo inserimento nel contesto di musiche sempre coraggiose e mai stereotipate. La consegna del "PIMI Speciale" avverrà il 3 ottobre al Teatro Masini di Faenza, dove i due cantautori proporranno mini-set preparati per l'occasione.

Lucio Dalla in rap

Il 3 ottobre alla 18, presso il Caffè della Molinella, si terrà l’incontro dedicato a Lucio Dalla "Bella Lucio! Lucio Dalla e l’hip hop, l’incontro di due linguaggi in un album di 10 nuove canzoni" con Franco Godi e Ghemon, modera Enrico De Regibus. Seguirà il live set di Simona Severini, cantante jazz che interpreterà le canzoni di Dalla mostrando una diversa faccia dell’eredità artistica. La Fondazione Lucio Dalla con Marcello Balestra raccoglierà le cover di Lucio Dalla di giovani artisti che avranno l’opportunità di far parte di una prossima produzione discografica del MEI finalizzata a scoprire le reinterpretazioni innovative e sorprendenti.

Nello Daniele ricorda Pino Daniele

A Pino Daniele sarà dedicato il live di Nello Daniele che si esibirà sul Palco di Piazza del Popolo all’interno del concerto-evento del 3 ottobre per la “Giornata Nazionale per le Vittime dell’immigrazione”, organizzato in collaborazione con iCompany, Non un concerto “nel ricordo di”, ma una celebrazione di vita vissuta tra strumenti, accordi e partiture musicali nel quale Nello Daniele sarà accompagnato da Tony Cercola alle percussioni, Gianni Guarracino alla chitarra, Lino Pariota alle tastiere, Vittorio Remino al basso, Mariano Barba alla batteria.

Super Mei Circus e Premio Freak

Sabato 3 e domenica 4 ottobre Faenza ospiterà il Super Mei Circus , la prima edizione di un nuovo Festival itinerante dedicato alla musica indipendente, nato in collaborazione con Exit Well, Diavoletto Netlabel, con il sostegno di ARCI e con la direzione artistica del Poppyficio del neo impresario Saro Poppy Lanucara e sviluppatasi dalla necessità e di tenere vivo il fermento cultuale e musicale che si è creato in Italia negli ultimi vent’anni. Nell’occasione, sabato 3 ottobre, verranno consegnati il Premio Freak – Sono un ribelle mamma! a Giovanni Truppi, il Premio Freak alla Carriera a Flavio Giurato, il Freakman dell’anno a Paolo Zanardi e il Premio Freak Label all’etichetta Maciste Dischi.

Le maggiori novità del #nuovoMEI2015

Giordano Sangiorgi: “La maggiore novità è di aver chiuso, con l’edizione dei  20 anni, il ciclo del vecchio  Mei. Ormai è morto quel tipo di mercato, di approccio con il supporto fisico della disocgrafia indipendente. Abbiamo sancito il traguardo dei 20 anni di Mei con un libro, una festa alla Pelanda di Roma e con un documentario in 4 puntate su SkyArte attraverso i principali protagonisti della scena indie. Adesso Mei  riparte da zero , vuole essere una vetrina per gli under 30, chiamati a rinnovare la scena con la loro creatività di fronte un mercato completamente mutato legato al live, al web, alla consapevolezza che ciascun artista debba diventare imprenditore di se stesso".

La perdita di pubblico dell’indie

“Oggi le giovanissime generazioni non hanno più al centro la musica rock come elemento di rottura e quasi ribellione rispetto alle generazioni precedenti, magari fanno la fila per l’ultimo iPhone che non per il concerto degli U2 . Al centro della vita dei ragazzi di oggi c’è la rivoluzione tecnologica, basata sui nuovi modelli di intrattenimento mediatico, oggi è più rock un cuoco di un cantante. Per fortuna ci sono anche ci sono anche segnali positivi, come nel  rap indie, che sta resistendo, anzi, si sta imponendo come elemento di cambiamento, oltre a un’ondata di cantautori e cantautrici che piò entrare nel mercato modificandolo. Non bisogna trascurare anche l’elemento piscologico, in tempi di crisi e di difficoltà c’è meno tempo per ascoltare cose nuove, oggi il pubblico vuole essere rassicurato, ecco il successo del Sanremo vecchio stile di Carlo Conti.

La Notte Bianca di Faenza

“Il 3 ottobre sarà un grande momento, abbiamo la più grande vetrina della nuova musica emergente italiana, vorremmo che la Rai venga  a riprendere la serata, visto che Campo dell’Orto è stato qui nel 2007 . Oltre 30 punti dove si suona contemporaneamente, una serata  improntata sul tema dei diritto umani con Roy Paci, Eugenio Bennato e tanti altri artisti per richiamare l attenzione sulle vittime dell’immigrazione".

Premio PIMi Speciale a Cesare Basile e Iosonouncane

“Cesare è la sua storia, fatta da indipendenza ancora più indipente, con una grande qualità di proposta. Iosonouncane è stato premiato per la sua freschezza nel rielaborare le sonorità anni 70 poche esplorate in una chiave modernissima, è un cantautore unico. Sono due storie assai diverse, il loro è quasi un passaggio di testimone, pur nelle differenza stilistiche”.

Il ricordo di Roberto Freak Antony

"Freak è stato un artista irregolare, innovativo, geniale. Ha festeggiato al Mei i 30 anni degli Skiantos. A Faenza è stato presentatore, conduttore, calciatore e arbitro, eravamo legatoi da un'amicizia molto forte. Era una persona umilissima, non mi dimenticherò mai quando si commosse durante un riconoscimento del comune di Bologna consegnato da Benedetto Zacchiroli".

Il ritorno del vinile

“E’ un fenomeno limitato, l’anno scorso si sono venduti solo 150.000 vinili in Italia, qualsiasi artista pop ne vende di più. Dal punto di vista culturale, però, è un dato che ha un grande valore, vuol dire che ci sono ancora persone che vedono la musica come oggetto di culto, non come ascolto usa e getta. Anche il Mei produrrà una serie di vinili con il logo dei 20 anni, ripubblicando dischi particolari e quasi dimenticati".

Ti potrebbe piacere anche

I più letti