Faith No More: il ritorno dopo 18 anni con "Sol Invictus"
Olycom
Faith No More: il ritorno dopo 18 anni con "Sol Invictus"
Musica

Faith No More: il ritorno dopo 18 anni con "Sol Invictus"

Un ottimo album con un sound lontano anni luce da quel che oggi è mainstream. Per fortuna...

Sol Invictus: il ritorno della band di Mike Patton

Ci sono voluti diciotto anni per mettere insieme i quasi quaranta minuti di musica presenti in Sol Invictus. All'inizio dei Novanta gli americani Faith No More erano una band rivoluzionaria, fuori da qualsaisi schema musicale. Hard rock, heavy metal, funk, punk e persino tracce di jazz erano presenti nel leggendari album di quel periodo (vedi The real thing o Angel Dust).

Sol Invictus non ha la forza dirompente degli esordi, ma è comunque un ottimo comeback. Potente e dinamico, come non ti aspetteresti da un gruppo rimasto per così tanto tempo lontano dalle sale d'incisione.

Cliccando le frecce potete ascoltare tre tracce, secondo noi le migliori dell'album.

Buon ascolto!


1) Cone of shame

Chitarre stile Spaghetti Western, rullo di tamburi e una grande prova del vocalist Mike Patton. Un genietto che sa urlare ma anche interpretare la musica della band.

2) Matador

Una perla che inizia con piano e voce. Atmosfere drammatica e grande intensità quando si fanno sentire chitarra e basso.

Rise and fall

Un'impressionante prova di contorsionismo vocale. Tra reggae, folk e metal. Da incorniciare.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti