Lisa Maree Williams/Getty Images)
Musica

Al Green compie 70 anni - Le 10 canzoni più belle

Il cantante, oggi reverendo, è universalmente riconosciuto come uno degli artisti più importanti del soul e del gospel

Dal 1976 è un pastore ordinato della Full Gospel Tabernacle di Memphis

Love and happiness non è solo il titolo di una famosa canzone di Al Green, una delle più belle voci del soul e del gospel che oggi festeggia l’importante traguardo dei 70 anni, ma anche i due effetti principali della sua musica nei confronti di chi l’ascolta con un orecchio attento e con il cuore aperto. Albert Greene(questo il suo vero nome) ha creato negli anni Settanta alcune della canzoni più romantiche e sensuali della black music, prima di ritornare alla spiritualità del gospel, la musica con la quale si è formato da piccolo nel quartetto dei The Greene Brothers.

Durante il periodo della high school, il cantante è passato alla musica secolare formando la band Al Greene & the Creations. Nel 1967, sotto il nuovo nome di Al Greene & the Soul Mates, la band registrò Back Up Train, che diventò una hit r&b. E’ stato fondamentale l’incontro con Willie Mitchell della Hi Records di Memphis, il produttore dei suoi maggiori successi che spronò Albert a trovare la propria identità musicale, senza imitare i suoi beniamini Jackie Wilson e Sam Cooke.

Nel 1971 Al Green Gets Next To You, il primo album con la Hi Records, rivelò a tutti la sua voce profonda ed espressiva, conquistando quattro dischi d’oro. Un successo ancora maggiore fu il successivo Let’s stay together del 1972, trascinato dalla magnifica title track, ancora oggi la sua canzone più famosa.

Il 18 ottobre 1974, al culmine del successo, la fidanzata di Green, Mary Woodson, versò su di lui dei fiocchi d'avena bollenti, mentre il cantante si stava facendo la doccia, perché aveva rifiutato la sua proposta di matrimonio, causandogli ustioni di secondo grado alla schiena, allo stomaco e ad un braccio. In seguito la ragazza si suicidò nella stanza adiacente. Profondamente scosso, Green si convertì al Cristianesimo e divenne un pastore ordinato della Full Gospel Tabernacle di Memphis nel 1976. Nel 1979 l’artista venne ferito mentre suonava, interpretando l'incidente come un messaggio da Dio, quasi una chiamata esclusiva al gospel e alla musica sacra.

Nel 2002 Al Green ha ricevuto un Grammy Award alla carriera, nel 2004 la rivista Rolling Stone lo ha collocato al 65º posto nella sua lista dei "100 più grandi artisti di tutti i tempi" e nel 2014 è stato insignito da Barack Obama del Kennedy Center Honors, una delle massime onoreficenze americane, insieme a Sting e a Tom Hanks.

Vediamo insieme, ma soprattutto ascoltiamo, le 10 canzoni più belle di Al Green, un artista straordinario che tutti gli amanti della musica dovrebbero conoscere. [Cliccare su Avanti]

1) Let's stay together

2) Tired of being alone

3) Love and happiness

4) Take me to the river

5) I’m still in love with you

6) How can you mend a broken heart

7) Call me

8) Simply beautiful

9) Free at last

10) Jesus is waiting

Ti potrebbe piacere anche

I più letti