News

Migranti, i numeri degli sbarchi del 2019

Calano i migranti arrivati sulle nostre coste ma il merito è di Salvini. Da settembre, con il nuovo Governo infatti i numeri raccontano altro

In Italia continua il calo del numero di migranti sbarcati sulle nostre coste. Lo dicono i dati del Viminale che monitorano ogni giorno gli arrivi.

Nel 2019 il numero di arrivi è stato di 11471 (dati al 30 dicembre)

Nel 2018 si era arrivati a 23.370. Il calo quindi è stato di oltre il 50%

Queste le cifre. L'analisi politica però va ponderata, sempre leggendo i numeri, a seconda del Governo in carica. Fino ad agosto (compreso) con la maggioranza gialloverde il calo rispetto al 2018 è stato costante e sempre superiore al 50%.

Da settembre però, con la maggioranza giallorossa, le cose si sono invertite. Il numero di migranti arrivati in Italia è cresciuto, di fatto raddoppiato passando, nel quadrimestre settembre-dicembre, dai 3293 del 2018 ai 6336 del 2019.

Numeri che certificano l'idea del Governo Conte bis e del Ministro Lamorgese che hanno riaperto i porti che Salvini quando era al Viminale, aveva chiuso.

Conte, pochi giorni fa, rivendicava a se e al Governo di oggi i meriti di questo calo e raccontava i presunti miglioramenti nella gestione dell'emergenza migranti. I numeri del Viminale dicono una ocsa sola. Il merito del calo è solo dell'ex titolare dell'Interno.




Ti potrebbe piacere anche