smog
ANSA/MASSIMO PERCOSSI
smog
News

Lotta allo smog: le misure prese dal Governo

Circa 405 milioni di risorse per il medio periodo. 12 milioni subito per i comuni. Due gradi in meno di calore e auto più lente in caso di emergenza

Una strategia nazionale. Quello che serviva nella lotta allo smog, secondo il Presidente dell'Anci Piero Fassino, e che, a detta del Ministro dell'Ambiente Gianluca Galletti, porterà ora alla fine "della babele dei singoli provvedimenti in materia". A nulla è servito, infatti, il blocco delle auto a Milano e Roma dal 28 al 30 dicembre. Il livello delle polveri sottili è rimasto invariato e a Milano è anche cresciuto. L'accordo siglato oggi dal Ministro dell'Ambiente, dal presidente della Conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini e dal presidente dell'Anci è dunque servito a tracciare un piano nazionale che si traduce nel punti che seguono.

- LEGGI ANCHE: Le richieste di Regioni e Comuni
- LEGGI ANCHE: Il fallimento del blocco delle auto
- LEGGI ANCHE: A quando una giusta politica di piste ciclabili?
- LEGGI ANCHE: La crescita delle malattie respiratorie in Italia

1 - 405 milioni di risorse

Sono 405 milioni le risorse programmate e disponibili per la strategia di medio periodo contro lo smog nelle grandi città: 35 milioni sono per la mobilità sostenibile casa-scuola, casa-lavoro, car e bike sharing, pedibus (approvate con il collegato ambientale); 50 milioni per la realizzazione di reti di ricarica elettrica (attraverso il Fondo Kyoto), 250 milioni per l'efficienza energetica in scuole, strutture sportive e condomini (attraverso il Fondo Kyoto), 70 milioni per riqualificazione degli edifici della pubblica amministrazione centrale.

2 - 12 milioni subito

Previsto un fondo da dodici milioni di euro subito disponibile per le iniziative dei Comuni sul trasporto pubblico locale e la mobilità condivisa.

3 - Misure di emergenza

In caso di sforamento per più di 7 giorni consecutivi dei limiti di smog, i comuni possono decidere: l'abbassamento delle temperature del riscaldamento di 2 gradi; limitare la velocità di circolazione di -20km/h; sconti sui mezzi pubblici.

4 - Le misure nella legge di stabilità

Il ministro Galletti ha poi snocciolato tutte le misure contenute nella Legge di Stabilità e che contribuiranno ad affrontare il problema smog. Sono: un fondo congiunto Ambiente-Sviluppo da 25 milioni di euro per efficienza energetica negli edifici pubblici; proroga eco-bonus al 65% per le ristrutturazioni ed estensioni ad edilizia residenziale pubblica; nei condomini detrazioni per gli spazi comuni come "cappotti" e tetti per innalzarne la qualità energetica anche attraverso il coinvolgimento di energy saving companies; acquisto nazionale centralizzato di mezzi pubblici da cedere in leasing alle agenzie regionali di mobilità; incentivi al trasporto merci su ferro e su mare per un totale di quasi 200 milioni di euro nei prossimi tre anni; ciclabili, ciclovie e cammini: 91 milioni in tre anni per la mobilità ciclabile e tre milioni in tre anni per la progettazione e la realizzazione di itinerari turistici a piedi. Infine, disincentivo agli automezzi di trasporto inquinanti euro 2 o inferiori.

5 - Comitato per il coordinamento

Un Comitato di coordinamento ambientale e una task force fra sindaci delle città metropolitane e i presidenti di regione, presieduta dal ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti costituiranno la "grande alleanza" per il controllo in materia anti-smog.

Inoltre verrà prodotto da parte di Ispra un bollettino periodico, la definizione di un obbligo di revisione dei Piani di qualità dell'aria.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti