Roma è pronta per la canonizzazione di Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII
Getty Images
Roma è pronta per la canonizzazione di Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII
News

Roma è pronta per la canonizzazione di Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII

Tutte le informazioni e i numeri per i milioni di pellegrini che domenica invaderanno la capitale - Foto 1 - Foto 2 - Video 1 - Video 2 - L'opinione - Frasi celebri 1 - Frasi celebri 2

Roma si prepara alla giornata della canonizzazione in Vaticano dei due papi, Papa Giovanni XXIII, il "Papa Buono" e Papa Giovanni Paolo II

Il piano dell'accoglienza ha raggiunto la versione definitiva e non c'è che aspettare la prova dei fatti. Complice il ponte del 25 aprile, Roma è già invasa di turisti, ma i pellegrini sono attesi a partire da venerdì. 

Le Parrocchie romane hanno già spalancato le porte all'accoglienza dei gruppi che troveranno un riposo di fortuna nelle sale parrocchiali.

In una riunione di qualche settimana fa a Palazzo Chigi, il governo ha messo sul tavolo circa 8 milioni di euro per garantire il pieno funzionamento della macchina capitolina. Mentre il Vicariato di Roma parteciperà con 500mila euro alle spese, somma pare, già coperta dagli sponsor dell'evento. Le voci da considerare riguardano: trasporti, sicurezza, pulizia delle strade, punti di pronto soccorso in strada e nei luoghi di maggior raggruppamento. Solo il Viminale ha dato la disponibilità di dodicimila ore di straordinario delle forze di Polizia per assicurare il presidio della città.

Nel dettaglio: per i trasporti pubblici è stato previsto un piano ad hoc per le giornate di sabato e domenica, con servizio della metro(linee A e B) no stop da sabato a lunedi. Una cosa mai vista a Roma.

La città Eterna aspetta 3 milioni di pellegrini che sarà impossibile ospitare a San Pietro per cui il Comune ha predisposto 14 maxischermi in varie zone della città (3 in via dei Fori Imperiali  2 in piazza Pio XII, 4 su via della Conciliazione, 1 su Largo Giovanni XXIII, 4 nella zona pedonale e giardini di Castel Sant'Angelo, 1 in piazza Navona (per i

pellegrini di lingua polacca), 1 in piazza dell'Esquilino - Santa Maria Maggiore, 1 in piazza Farnese (per i pellegrini di lingua francofona) e 1 all'aeroporto Leonardo Da Vinci Terrazza Roma nel Terminal 3. 

Anche l'altra municipalizzata romana, quella dei rifiuti, metterà in capo una task force per garantire la pulizia della città in quei giorni. Sono previsti venti presidi fissi e circa 980 bagni chimici, 439 in area S. Pietro (di cui 66 per disabili) e 541 in aree esterne.

2630 volontari della Protezione Civile daranno ausilio alle Forze dell'Ordine e ai pellegrini durante le manifestazioni che si terranno in giro per la città. Ai volontari il compito di distribuire ai fedeli circa 150mila libretti per le liturgie e 4 milioni di bottigliette d'acqua.

Già da sabato è prevista una veglia di preghiera per i fedeli bergamaschi a San Giovanni giunti a Roma per la canonizzazione del loro conterraneo passato alla storia come il "Papa buono" e per il celebre "discorso della luna" pronunciato l'11 ottobre 1962 in apertura del Concilio. 

Si attendono soprattutto giovani in questo week end, quelli che nel 2000 hanno affollato la spianata di Tor Vervgata in occasione della Giornata Mondiale della Gioventù presieduta da un Papa già malato e sofferente nel corpo, ma non certo nello spirito. Papa Francesco lo ha già annunciato, Santo Giovanni

Paolo II sarà il santo protettore dei giovani. Due figure importanti quelle che verranno canonizzate domenica, forse i primi papi che hanno goduto della potenza e diffusione dei media come radio e tv. Gli archivi e la narrazione di questi giorni è ricca di immagini del loro pontificato, dei 129 viaggi apostolici in giro per il mondo di Giovanni Paolo II. Inoltre, per la prima volta nella storia della Chiesa, parteciperanno alla cerimonia il successore di uno dei Papi canonizzati, il Papa emerito Ratzinger e Bergoglio. 

Sarà una cerimonia che verrà ricordata anche per la presenza di due Papi viventi. Alla celebrazione di domenica quando Papa Francesco pronuncerà la formula di canonizzazione, sono attesi 24 capi di Stato, tra presidenti e sovrani, 11 tra primi ministri (sarà presente anche Matteo Renzi e famiglia) e governatori. Per l'Italia saranno presenti oltre al Capo dello Stato, Giorgio Napolitano e al Premier Matteo Renzi, circa duecento parlamentari. Sono attesi a Piazza San Pietro anche i reali di Spagna.

Il Comune di Roma, Opera Romana Pellegrinaggi e Confcommmercio per evitare sorprese spiacevoli a turisti e pellegrini ha stilato un decalogo contro le truffe che verrà distribuito in città ed è disponibile sul sito www.turismoroma.it dove viene indicato come difendersi dai vizietti di alcuni commercianti. Per esempio: in Italia la mancia è cosa gradita ma non obbligatoria; rilasciare lo scontrino fiscale è obbligatorio; la merce acquistata si può cambiare entro alcuni giorni; è obbligatorio esporre il prezzo della merce e sui menù; al ristorante si può ordinare anche una sola portata etc...

Perchè le truffe sono dietro l'angolo e anche sul web. Dove ignari pellegrini hanno potuto acquistare i biglietti per assistere alle celebrazioni di domenica, ma fanno sapere dal Vicariato che l'accesso alla piazza è libero a partire dalle 7:00 del 27.

L'impennata di attenzione e concentrazione di fedeli ha costituito un'occasione ghiotta anche per la criminalità che si è subito organizzata con la diffusione tramite venditori ambulanti di gadget contraffatti. 

Le Forze dell'Ordine hanno già sequestrato immagini dei Papi Roncalli, Wojtyla e Bergoglio, rosari falsi, immaginette e persino la “Misericordina”, medicina per l’anima – santino e rosario in confezione farmaceutica.

Con tale concentrazione di persone anche la macchina del soccorso è stata messa in campo. Nei punti di maggiore saranno predisposti 14 punti medici avanzati; 35 mezzi di soccorso avanzato; 44 mezzi di soccorso di base; 3punti mamma; 1 punto medico di rianimazione.

L'unica nota stonata di questa grande macchina organizzativa è lo sciopero annunciato da una sigla sindacale dei Vigili Urbani di Roma, l'Ospol, che contro il taglio dei salari accessori ha deciso di riporre il fischietto nel taschino per la giornata di domenica. Perchè ricordiamolo, Roma è pur sempre sull'orlo del fallimento e neanche due nuovi santi possono aiutarla.

Intanto su Twitter è partita la canonizzazione virtuale con gli hashtag #2popesaints #canonizzazione e qualcuno ironizzando sull'invasione dei fedeli azzarda anche un #Romastaiserena

Ti potrebbe piacere anche

I più letti