Immigrazione: Italia poco severa - sondaggio
ANSA/ALESSANDRO DI MARCO
Immigrazione: Italia poco severa - sondaggio
News

Immigrazione: Italia poco severa - sondaggio

David Cameron chiude gli ingressi in l'Inghilterra; e da noi?

E' "cattivo" David Cameron quando parla di controllo dell'immigrazione e quando, senza parafrasare, dice di volere una riduzione dell'afflusso straniero nel Regno Unito - soprattutto dall'Est - che giudica in buona parte come "benefit tourism"? (l'opinione di Marco Ventura )

sondaggio-immigrati-1_emb8.jpg

Sì, per alcuni dirigenti europei come il commissario ungherese Lazlo Andor che ha replicato immediatamente di una "isteria nazionale britannica". Sì, per Cecile Kyenge, nostro Ministro per l'Integrazione, le cui affermazioni sullo ius soli e sulle "quote per immigrati" nel pubblico impiego sono ben note agli italiani. Sì, per l'attuale governo di centrosinistra, uno dei cui più importanti esponenti, il Ministro della Difesa Mario Mauro, ha appena proposto di voler dare la cittadinanza agli immigrati che si arruolano nelle Forze Armate (contravvenendo al dettato costituzionale che vuole che sia il cittadino italiano a difendere la Patria, non il contrario).

No, per la grandissima maggioranza degli italiani, che invece sono molto in linea con le affermazioni del premier inglese. Tre cittadini su quattro ritengono, infatti, che “nei confronti dell’immigrazione lo Stato Italiano, rispetto ad ora, debba comportarsi in modo più severo”. 

sondaggio-immigrati-3_emb8.jpg

Opinione che non è cambiata nel tempo: cinque anni fa al 75%; che a livello metodologico indica un dato affidabile. Peraltro confortato da altri risultati che indicano come le affermazioni di Cameron siano in fondo giudicate di buon senso dalla gente comune.

Una nostra precedente ricerca ci dice infatti come il 77% ritenesse che "gli immigrati, in ogni caso, dovrebbero fare un corso di lingua italiana e di educazione civica prima di essere regolarizzati". E ancora buon senso, perché lo stesso sondaggio ci diceva come ancora il 77% ritenesse che "la cittadinanza italiana concessa agli immigrati, dovrebbe poter essere revocata, se costoro dimostrano di non condividere i nostri valori ed il nostro modo di vivere e commettono reati".

sondaggio-immigrati-2_emb8.jpg

Insomma, per gli italiani Cameron non è certo una persona "cattiva", anzi, quel che dice, nel nostro Paese, è assolutamente condiviso. 

I più letti