Esteri

Uruguay: fa l'autostop, si ferma il presidente

Curiosa avventura per un operaio del paese sudamericano: a dargli uno strappo è niente meno che José "Pepe" Mujica

mujica

Redazione

-

Epifania indimenticabile per Gerhald Acosta, un operaio meccanico uruguaiano: ritrovatosi a fare l'autostop lo scorso 6 gennaio dopo una serie di vicissitudini legate al fatto che gli era scaduta la carta d'identità, ha visto fermarsi a dargli uno strappo José "Pepe" Mujica, ovvero il presidente del paese sudamericano.

Il protagonista del curioso episodio ha poi raccontato l'episodio su Twitter: "Era un bel po' che stavo camminando, saranno passate 20 o 30 macchine ma nessuna si è fermata", finché non è arrivato un furgone con targa ufficiale seguito da una piccola macchina. Un uomo è sceso dal furgone e ha chiesto all'autostoppista dove andava, dopo di che gli ha detto che fino ad Anchorena (dove si trova la residenza estiva del presidente) lo potevano portare.

"Quando sono salito in macchina, sul sedile di dietro, c'era una signora e io mi sono detto 'questa donna la conosco'. Era Lucia (Topolanski, la moglie di Mujica, ndr) con la famosa Manuela (la cagnetta della coppia con solo tre zampe, ndr). Il Pepe era seduto davanti. Io non ce la facevo a credere che era il presidente che mi aveva dato un passaggio", ha scritto l'operaio. "Ho perso un giorno in fabbrica, però che esperienza!". 

© Riproduzione Riservata

Commenti