Esteri

Trump al Congresso: "Il taglio delle tasse sarà epocale"

E poi ha chiesto investimenti di mille miliardi di dollari per le infrastrutture, ha confermato Il Muro, la lotta al terrorismo e l'addio all'Obamacare

Donald Trump

Redazione

-

Appelli all'unità, a perseguire uno scopo comune, a "trasformare la speranza in azione", rinnovando lo spirito dell'America. Così il presidente Donald Trump, nel suo primo discorso davanti al Congresso ha sfoderato un tono nuovo, delineando un'agenda ambiziosa all'insegna dell'ottimismo, lontano dal cupo scenario dell'intervento inaugurale.

"Il tempo delle battaglie futili è alle nostre spalle. Il tempo del pensare in piccolo è finito. Da questo momento in poi l'America sarà spinta dalle nostre aspirazioni e non bloccata dalle nostre paure. Sono qui per un messaggio di forza e unità che arriva dal profondo del mio cuore", ha dichiarato il presidente iniziando con il condannare le minacce e gli atti di vandalismo contro i centri ebraici.

Taglio delle tasse, "muro" e armi
Ha dunque promesso una riforma fiscale "storica", ha chiesto investimenti per 1.000 miliardi di dollari per le infrastrutture e ha garantito la costruzione "di un grande grande muro" al confine con il Messico. Ha assicurato che "l'esercito avrà tutti i mezzi per prevenire nuove guerre" e che saranno costruite nuove alleanze internazionali, fermo restando il sostegno "forte" alla Nato

"Oggi stiamo testimoniando il rinnovo dello spirito americano. I nostri alleati sapranno che l'America è ancora una volta pronta a guidare il mondo, tutte le nazioni del globo, amici e nemici, sapranno che l'America è forte, l'America è orgogliosa, l'America è libera", ha dichiarato Trump annunciando l'inizio di "un nuovo capitolo della grandezza americana".

Misure forti contro l'Islam radicale
"L'America non sarà una testa di ponte per il terrorismo. Non possiamo consentire alla nostra nazione di diventare un santuario per gli estremismi", ha avvertito Trump annunciando "misure forti" per proteggere il Paese "dal terrorismo radicale islamico". Citando gli attentati in Belgio e in Francia, ha definito "incoscienza e non compassione" permettere ingressi indiscriminati da Paesi dove non vengono fatti adeguati controlli.

"Lavoreremo con i nostri partner, compresi gli amici e gli alleati del mondo musulmano - ha precisato - per eliminare questo vile nemico dal nostro pianeta.

Immigrazione: una riforma "di compromesso"
"Credo che una riforma dell'immigrazione vera e positiva sia possibile se ci concentriamo sui seguenti obiettivi: aumentare i posti di lavoro e i salari degli americani, rafforzare la nostra sicurezza nazionale e ripristinare il rispetto delle nostre leggi", ha detto Trump, proponendo una riforma basata sul merito.

"Se adotteremo un sistema basato sul merito ne trarremo molto vantaggio: saremo in grado di risparmiare tantissimi soldi, di aumentare le retribuzioni e di aiutare le famiglie in difficoltà comprese quelle degli immigrati", ha osservato il presidente citando il Canada e l'Australia come modelli

L'obiettivo di Trump, secondo le indiscrezioni trapelate poche ore prima del discorso, è quello di una legge di riforma dell'immigrazione "di compromesso", volta a garantire uno status legale ai clandestini che non hanno commesso crimini.

Addio Obamacare
"Invito repubblicani e democratici a lavorare insieme per salvare gli americani dalla disastrosa Obamacare che sta implodendo", ha affermato Trump chiedendo al Congresso di "cancellare e rimpiazzare" la riforma sanitaria voluta dal presidente Barack Obama.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Droga: Usa, Trump vuole stretta contro marijuana legalizzata

Trump sempre più "uomo d'azione": aumento delle spese militari e bando bis

Rappresentano il cuore della legge di bilancio per il 2018 che sarà presentata il prossimo 13 marzo

Commenti