Esteri

Toledo, madre uccide il figlio di 3 mesi sull'altare del cimitero

In Spagna una donna di 36 anni con gravi disturbi mentali ha tagliato la gola al suo bambino, in una sorta di rituale di sacrificio

toledo-bambino-ucciso-cimitero

In un frame dal video sul sito del quotidiano El Pais il cimitero in provincia di Toledo dove una mamma ha ucciso il suo bambino di 3 mesi


Mercoledì 12 agosto, sette e un quarto del mattino. Nel paesino di Villa de Don Fadrique, 3.962 abitanti in provincia di Toledo, Spagna, Zaida, 36 anni, bussa alla porta della casa di sua madre. Il racconto dettagliato del primo atto di questa tragedia lo fa la versione online del quotidiano El Pais. A casa della madre di Zaida ci sono i suoi figli, un bambino tre mesi e una bambina di tre anni. La donna sveglia il figlio più piccolo e lo porta via con sé.  I bambini erano a casa della nonna perché Zaida e suo marito, di nazionalità colombiana, sono venditori ambulanti di abbigliamento e al mattino escono all'alba per raggiungere i mercati nei paesi vicinl.

Spaventata dall'atteggiamento nervoso e forse aggressivo di Zaida, sua madre ha cercato di evitare che portasse via il bambino, ma è stata scaraventat giù dalle scale, ferendosi a un braccio. Zaida, spiega l'articolo, si è diretta a bordo del suo furgone verso il cimitero del paese. Più o meno alle otto del mattino, un vicino di casa ha scoperto il corpo del bambino sull'altare maggiore della cappella, dopo aver incrociato Zaida all'esterno del cimitero. Secondo le prime indiscrezioni, il piccolo avrebbe avuto la gola tagliata.

Dopo aver ucciso il bambino la donna si è rifugiata nella chiesa del paese, ma è stata arrestata dalla Guardia Civil. Secondo i vicini di casa soffriva di problemi mentali. Suo marito era al lavoro in un paese vicino.

© Riproduzione Riservata

Commenti