post in aggiornamento

19:25 - Sono due i morti accertati al momento in seguito al crollo della palazzina, ieri a Tenerife. Tre i feriti, tra cui un 28enne italiano non grave. Lo ha riferito il governo delle Canarie - si apprende da El Mundo - aggiungendo che i dispersi si sono ridotti a cinque, rispetto ai nove iniziali. Quattro persone sono state trovate e stanno bene perché non si trovavano all'interno dell'edificio. Le vittime accertate sono due donne, una di 77 anni ed un'altra di mezza età. Intanto proseguono i lavori per eliminare i detriti e trovare eventuali altre vittime. Il sindaco di Arona, Josè Julian Mena, ha spiegato che è ancora presto per stabilire se il crollo sia stato determinato da una fuga di gas o da alcuni lavori in corso all'interno del vecchio edificio di cinque piani.

19:20 - Sono un uomo e una donna residenti a Tenerife i due italiani dispersi nel crollo della palazzina. Si tratta di Alessandro Locatelli, nato a Torino nel 1962 e Graziella Fagnoli, nata a Predappio (Forli'-cesena) nel 1939. Il ferito, Daniele Mercadante, nato a Napoli nel 1988, residente a Tenerife, è ricoverato in ospedale ma non è pericolo di vita. Lo comunica la Farnesina. I coniugi dei due dispersi sono a Tenerife e non sono coinvolti nell'incidente. I figli delle due coppie sono arrivati sull'isola e sono assistiti dall'ambasciata italiana in Spagna e dal consolato onorario, che seguono la vicenda in stretto contatto con la Farnesina sin dai primissimi momenti. Le autorità locali hanno riferito che le operazioni ricerca sono portate avanti senza mezzi meccanici per scongiurare ulteriori crolli.

15:00 - Due italiani risultano dispersi e uno ferito in modo lieve in seguito al crollo di un palazzina di quattro piani a Tenerife, in Spagna. Lo si apprende da fonti della Farnesina. Le ricerche dei connazionali sono ancora in corso.

Nel crollo una donna è morta e 9 persone sono ancora disperse. L'incidente è avvenuto ieri, 14 aprile, nella località di Los Cristianos e nell'edificio di 5 piani c'erano diversi appartamenti, abitati in totale 28 persone. Circa 200 soccorritori sono sul posto alla ricerca delle persone disperse, molto probabilmente rimaste intrappolate tra le macerie. I feriti sono due, uno dei quali è in gravi condizioni. Non è chiaro se il crollo sia stato causato da alcuni lavori in uno dei cinque piani, o da una esplosione dovuta a una fuga di gas.


© Riproduzione Riservata

Commenti