Esteri

Stati Uniti: stato di allerta globale per chi si mette in viaggio

A lanciarlo è stato il Dipartimento di Stato americano, mentre New York crea una app anti-terroristica

palazzo di vetro ansa RICCARDO CHIONI

Il Palazzo di Vetro dell'Onu a New York – Credits: Ansa Riccardo Chioni

Il dipartimento di Stato americano ha  diramato oggi un'allerta per i viaggi su scala mondiale,  avvertendo i cittadini americani di possibili rischi dovuti ad  una crescente minaccia terroristica.  La scadenza dell'allerta è al momento fissata per il 24  febbraio 2016. 

Il dipartimento di Stato menziona informazioni correnti secondo cui  Isis, al Qaida, Boko Haram e altri gruppi terroristici  continuano a pianificare attacchi in diverse regioni.  Attacchi - si legge  - che possono impiegare una vasta gamma di tattiche, con  l'utilizzo di armi convenzionali e non convenzionali ed avere  come obiettivi interessi sia pubblici sia privati. Le autorità americane  ritengono possibili altri attacchi terroristici in coincidenza  con il rientro di jihadisti dell'Isis da Siria e Iraq e sottolineano il sussistere della minaccia proveniente da singoli  individui non affiliati che pianificano attacchi ispirati dalle  principali organizzazioni terroristiche ma condotti su base  individuale.  

UNA APP ANTITERRORE A NEW YORK
In questo clima l'amministrazione di New York ha lanciato una app per  aiutare i cittadini e i turisti a segnalare attività sospette  con il proprio smartphone. Una app gratuita che fa parte della  campagna 'Vedi qualcosa, segnala qualcosa' per incoraggiare i  newyorchesi ad allertare le autorità di possibili minacce.  "Queste misure sono necessarie nella nostra lotta al  terrorismo", ha detto il governatore dello Stato, Andrew Cuomo.   "Abbiamo intensificato la nostra preparazione in seguito agli  attentati di Parigi e continueremo a rimanere vigili contro  coloro che cercano di diffondere paura e violenza".

L'applicazione è scaricabile gratuitamente su iPhone e  android: gli utenti devono semplicemente inviare una foto di  qualsiasi cosa che considerano sospetta o inviare un messaggio  scritto. L'applicazione include anche informazioni su ciò che i  newyorkesi e visitatori devono mantenere gli occhi aperti e  quando segnalare attività sospette. Ma - precisano dall'ufficio  del governatore - la app non deve essere considerata  un'alternativa al 911.  Cuomo ha anche annunciato che saranno assunti 46 agenti  addestrati per le operazioni antiterrorismo e impegnati a Grand  Central, Penn Station e lungo le principali linee ferroviarie    

© Riproduzione Riservata

Commenti