Esteri

Siria, armi chimiche nell'orrore di 5 anni di guerra

Un rapporto della Syrian American Medical Society documenta i 161 attacchi avvenuti durante il conflitto. Le responsabilità di Assad

siria-armi-chimiche

Redazione

-

Armi chimiche sono state usate almeno 161 volte durante i 5 anni della guerra siriana e hanno causato quasi 1.500 morti.

È quanto rivela un nuovo rapporto della Syrian American Medical Society (Sams) che chiede al Consiglio di Sicurezza dell'Onu e alla comunità internazionale di identificare rapidamente i responsabili e di incriminarli.

Il rapporto dell'organizzazione è finora l'elenco più completo di attacchi con armi chimiche effettuati in Siria.

-LEGGI ANCHE: Siria: "Basta bombe sui civili"

Il rapporto riferisce inoltre che tali attacchi con armi chimiche sono in aumento e che sono oltre 14.500 persone sono rimaste ferite.

Il governo siriano è stato accusato di usare armi chimiche contro il suo popolo anche dopo che nel 2013 il Consiglio di Sicurezza dell'Onu ordinò l'eliminazione del programma.

Lo stesso Consiglio, lo scorso anno, ha condannato l'uso di sostanze chimiche tossiche come il cloro. Il regime ha sempre negato le accuse.

Il documento della Sams è stato compilato usando rapporti di medici e operatori sanitari sul territorio.
Oltre ai 161 attacchi verificati, altri 133 sono stati rilevati anche se non si è riusciti a raccogliere conferme.

Il 2015 è stato l'anno con il maggior numero di attacchi chimici registrati, 69.

(Ansa)

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Siria: "Basta bombe sui civili" - Foto

#WithSyria: a 5 anni dall’inizio del conflitto Oxfam, Save the Children e altre organizzazioni umanitarie rilanciano l’appello alla protezione dei civili. "Il 2015 l’anno più tragico della guerra"

Siria, Save the Children: dobbiamo aiutare i bambini assediati

Vivere e morire nelle aree circondate, un rapporto shock. “Bisogna garantire l’accesso libero e permanente agli aiuti umanitari”

Siria: come sta andando il cessate il fuoco

L’intervento russo sembra aver creato le premesse di una via d’uscita dalla guerra. Gli Usa si rassegneranno a un ruolo di secondo piano?

Siria, finto ok di Damasco al cessate il fuoco

Assad accetta i termini della tregua ma dice che oltre a Isis e Fronte al Nusra continuerà a combattere anche gli "altri gruppi terroristi"

Commenti