Esteri

Salah Abdeslam: "Portatemi in Francia"

L'avvocato del terrorista della strage di Parigi - legato anche agli assassini di Bruxelles - dice che il suo assistito accetta l'estradizione

salah-abdeslam

È stata rinviata al 7 aprile la prima udienza al tribunale di Bruxelles di Salah Abdeslam, l'unico fra gli autori degli attentati di novembre a Parigi ancora in vita.
Lo ha ottenuto il suo avvocato, Sven Mary.

L'udienza di convalida per la detenzione di Salah, arrestato a Molenbeek venerdì scorso e detenuto nel carcere di massima sicurezza di Bruges, si sarebbe dovuta tenere questa mattina a Bruxelles, ma il legale si è presentato da solo e ha ottenuto il rinvio.

Mary ha anche detto ai giornalisti che lo aspettavano fuori dal tribunale che il suo assistito ha chiesto di "andare in Francia al più presto". Inizialmente, sembrava che Salah Abdeslam intendesse opporsi alla richiesta francese di estradizione.

Secondo l'avvocato Mary, Salah Abdeslam "non sapeva" degli attentati di Bruxelles. Il che sembra in contrasto con tutte le evidenze che emergono dalle indagini sulle stragi di Bruxelles del 22 marzo.

© Riproduzione Riservata

Commenti