Presidenziali Usa, al via le scommesse anche in Italia

Per Snai, Clinton favorita quotata a 2,00. Jeb Bush a 5,00, Rubio a 10

Hillary Clinton

Hillary Clinton – Credits: Getty Imagines / Win McNamee

Redazione

-

Snai ha aperto le scommesse sulle elezioni presidenziali degli Stati Uniti d'America, previste per l'8 novembre del 2015: la favorita è la candidata democratica Hillary Clinton, quotata 2,00.

I repubblicani
In campo repubblicano, i sondaggi sono favorevoli a Jeb Bush, figlio di George Bush, 41° presidente Usa, e fratello minore di George W. Bush, 43° presidente statunitense. Senatore della Florida per due mandati, dal 1999 al 2007, si ripresenta sulla scena politica ed è quotato 5,00 da Snai per essere eletto quale 45° presidente americano.

A quota 10 Marco Rubio, repubblicano e attuale senatore della Florida, seguito a quota 12 da Walker Scott, sempre del partito repubblicano e senatore del Wisconsin.

Warren
Quota 18 per la democratica Elizabeth Warren, quota 20 per Chris Christie, governatore repubblicano del New Jersey, e 25 per l'attuale vicepresidente Joe Biden.

Quote più alte per gli altri candidati, a cominciare da Andrew Cuomo (governatore democratico dello Stato di New York dal 2011), Bobby Jindal (governatore repubblicano della Lousiana, di origini indiane), Mark Warner (governatore democratico della Virginia sino al 2006), Martin O'Malley (governatore democratico del Maryland sino allo scorso gennaio) e Susana Martinez (governatore democratico del New Mexico), tutti quotati 33.

Le primarie
Snai quota anche il candidato vincitore delle primarie democratiche e repubblicane: non sembrano esserci rivali per Hillary Clinton, quotata 1,25 per vincere le primarie del suo partito; e' invece piu' bilanciato il confronto in campo repubblicano con Jeb Bush quotato 3,00, Rubio e Walker 5,00, Rand 8,00 e Christie 9,00. Altre due scommesse "secche" offerte da Snai: nuovo presidente Usa democratico a 1,60, repubblicano a 2,15, indipendente a 50, se uomo quota 1,70, se donna 2,00.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Hillary Clinton: presidente per la prosperità dell'americano comune

Ufficializzata la candidatura con un video di 90 secondi: diritti delle donne e delle minoranze ai primi posti fra i temi della campagna e del programma

Elezioni Usa 2016: ma chi sfiderà Hillary Clinton?

Marc Rubio, Jeb Bush, Mitt Romney: parte la corsa alla nomination dei repubblicani per contrastare il sogno presidenziale dell'ex segretario di Stato

Come Hillary Clinton eviterà gli errori del 2008

Ora che la candidatura è ufficiale, per l'ex Segretario di Stato il lavoro vero è costruire una piattaforma vincente: fra i democratici e nel paese

Commenti