Esteri

Peschereccio russo affonda in Kamchatka, oltre 50 morti

Uno scontro con il ghiaccio alla base della tragedia. 63 i superstiti e almeno 15 i dispersi

La ricerca dei dispersi in mare in Corea del sud

Redazione

-

Ancora una tragedia con decine di morti, e questa volta è l'acqua l'elemento che fa da sfondo: nel mare di Okhotsk, al largo della penisola russa della Kamchatka, 54 persone hanno perso la vita nell'affondamento - avvenuto con tutta probabilità per uno scontro con il ghiaccio - del motopeschereccio Dainiy Vostok.

Altri 15 marinai risultano dispersi, mentre 63 sono stati tratti in salvo: una decina di essi è in gravi condizioni, per ipotermia. Il vascello era intestato ad una società russa, Maghellan, con sede nel porto di Nevesk, nella regione di Sakhalin. Dopo l'incidente è scattata una gigantesca operazione di soccorso, che ha coinvolto 1.397 uomini e 26 navi.

Secondo quanto è stato riportato dall'agenzia di stampa russa Ria Novisti, a bordo c'erano 132 persone.

'




© Riproduzione Riservata

Commenti