Redazione

-

È stato un attentato kamikaze a fare decine di vittime in un ospedale a Quetta, nella parte occidentale del Pakistan, e una sessantina i feriti. E l'Isis lo ha rivendicato, come riferito dall'agenzia tedesca Dpa. C'è ancora incertezza sul numero di vittime: secondo le autorità sanitarie sarebbero 63, mentre la stampa locale inizialmente parlava di oltre 90 morti.

L'azione è stata rivendicata da Jumaat ul Ahrar (JuA), un gruppo che si è separato dai talebani del Tehrik e Taliban Pakistan (Ttp) e ha dichiarato la propria fedeltà all'Isis. In un comunicato diffuso dalla sua sezione "media", Jamaat ul Ahrar afferma che questa mattina a Quetta, suoi combattenti hanno, in un primo momento, preso di mira il presidente dell'associazione avvocati. Dopo, quando i legali si sono riuniti per protestare, un attacco suicida ha ucciso numerosi avvocati e funzionari del governo. "Accettiamo la responsabilità e promettiamo che attacchi di questo tipo continueranno fino all'applicazione della sharia islamica". Un video dell'attentatore sarà presto diffuso, annuncia la nota.

Nell'Ospedale Civile di Quetta poco prima dell'attentato era stato ricoverato Bilal Anwar Kasi, presidente dell'ordine degli avvocati locale, ucciso in un agguato da sconosciuti.


Il capo del governo del Baluchistan, Saullah Zehri, ha dichiarato all'emittente Geo TV che si è trattato di un attentato "pianificato" , che contava sul fatto che -dopo l'uccisione del noto avvocato- in ospedale sarebbero arrivati altri suoi colleghi. Nessun gruppo ha finora rivendicato l'attentato. 

L'attentato è il più cruento realizzato nel 2016, sottolineano i media a Islamabad. In particolare, l'emittente Samaa Tv scrive che l'incidente odierno ha superato ampiamente la strage di 75 morti compiuta a Pasqua in un parco giochi di Lahore.

Bilal Anwar Kasi è stato raggiunto da colpi d'arma da fuoco sparati, intorno alle 09:00 ora locale, da un commando armato. Quasi un'ora più tardi c'è stata la violenta esplosione nell'ospedale di Quetta dove era stato portato il corpo di Kasi e si era raccolto un gran numero di colleghi dell'avvocato ucciso, ma anche giornalisti. Secondo testimoni, molte vittime sono proprio avvocati.

Nell'attentato in cui è morto Kasi, è rimasto ferito anche l'ex presidente degli avvocati del Baluchistan, Baz Muhammad Kakar.

© Riproduzione Riservata
tag:

Commenti