Esteri

India: morta sorella Nirmala, erede spirituale di Madre Teresa

Dal 1997 al 2009 era succeduta alla fondatrice alla guida Congregazione delle missionarie della carità di Calcutta. Aveva 81 anni

sorella_nirmala

Redazione

-

Malata da tempo, è morta nella notte a Nuova Delhi per un attacco di cuore sorella Nirmala Joshi, che era succeduta a Madre Teresa alla guida della Congregazione delle missionarie della carità. Nel dare la notizia, il vicario generale dell'arcidiocesi di Calcutta, Dominic Gomes, ha ricordato così la religiosa: "Era una donna dolce e sensibile, anche se aveva una personalità molto forte".

Nata nel 1934 in un accampamento militare dello Stato indiano di Jharkhand, limitrofo al Bengala, figlia di un soldato nepalese delle truppe Gurkha dell'impero britannico, sorella Nirmala si unì alle Missionarie della carità nel 1976, ispirata dal lavoro per i poveri portato avanti da Madre Teresa, che aveva fondato la congregazione a Calcutta nel 1950 dopo un'esperienza mistica.

Dopo la morte nel 1997 di Madre Teresa, beatificata nel 2003, Nirmala la sostituì alla direzione delle Missionarie fino al 2009, quando chiese di lasciare l'incarico per continuare una "vita di contemplazione", ma rimanendo comunque nel cuore della popolazione indiana: non a caso su Twitter si è immediatamente diffuso l'hashtag #SisterNirmala, già divenuto una delle principali tendenze nel Paese.

© Riproduzione Riservata

Commenti