melania_trump
Esteri

Usa 2016: Melania Trump prende la scena alla Convention repubblicana

Davanti alla platea di Cleveland la moglie dell'aspirante presidente mostra qualche incertezza, ma anche un inedito piglio

Introdotta dal marito sul palco della Convention repubblicana di Cleveland (Ohio) come "la prossima first lady", Melania Trump prende subito la scena con un piglio che dissimula qualche incertezza nel parlare in pubblico e con una scontata dichiarazione di stima nei confronti di Donald: "Se volete qualcuno che lotti per voi, ve lo posso assicurare, è lui".

A seguire un'altrettanto scontata dichiarazione d'amore nei confronti degli Usa, suo Paese d'adozione: "La cittadinanza degli Stati Uniti (da lei ottenuta dieci anni fa, ndr) è il più grande privilegio della Terra", ha detto Melania, ricordando la sua storia di modella giunta dalla Slovenia a New York alla caccia del suo "sogno americano". Aggiungendo quindi un altrettanto a effetto: "Se avrò l'onore di diventare first lady, userò quel meraviglioso privilegio per tentare di aiutare chi ne ha più bisogno".

 


Quindi una "citazione" niente meno che da Michelle Obama: "Fin da giovane i miei genitori mi hanno insegnato il valore del lavorare duramente per quello che si vuole nella vita, che le promesse vanno mantenute e che si deve fare ciò che si promette di fare", ha infatti dichiarato Melania Trump, utilizzando le stesse parole della first lady uscente alla Convention democratica di Denver nel 2008. 

Il resto del discorso, a quanto pare provato per settimane dopo la stesura da parte degli speechwriter repubblicani, è un lungo elogio di Donald Trump, definito "un uomo buono, gentile, assennato", oltre che "il marito che ama la famiglia e il suo Paese più di tutto". 

I complimenti di Melania sono stati preceduti da quelli di Rudolph Giuliani: "Quello che ho fatto io per New York, Trump lo farà per l'America", ha infatti affermato l'ex sindaco della Grande Mela sul palco della Convention repubblicana, ricordando di aver trasformato la metropoli da capitale del crimine a città piu sicura degli Stati Uniti. "Washington ha bisogno di un totale capovolgimento", ha quindi aggiunto Giuliani. "E Donald Trump è il leader del cambiamento di cui abbiamo bisogno".

© Riproduzione Riservata

Commenti