Live blogging

20 novembre 2015

IL PUNTO - A Bamako l'attacco contro l'hotel più blindato, il Radisson Blu, è stato sferrato dai jihadisti di Mourabitoun, un gruppo che era di al Qaeda e avrebbe successivamente sposato la folle causa dell'Isis. 170 ostaggi detenuti per ore, il gruppo di assalitori in preda a fanatismo delirante ha lasciato uscire soltanto quelli che dimostravano "di saper recitare il Corano". Alla fine, intervento delle forze speciali di diversi Paesi con militari sul posto, ostaggi liberati e 21 morti. Fra questi, almeno due terroristi, anche se secondo altre fonti ne sarebbero stati uccisi di più.

- LEGGI ANCHE: Il Mali, la scheda sul Paese

Al Radisson Blu, hotel degli uomini d'affari nel quartiere ACI 2000, preferito dai responsabili politici in missione ed esponenti di organismi internazionali, sono le 7 del mattino quando un'auto - stando a un impiegato dell'hotel al seguito di un veicolo con targa diplomatica - si ferma e fa scendere alcuni terroristi, 2 o 3 uomini secondo le testimonianze poi raggiunti da un altro gruppo, in tutto sembra 12 persone. Il gruppo, armato fino ai denti, entra in hotel urlando 'Allahu Akhbar' e blocca le uscite, tenendo in ostaggio fra le 150 e le 170 persone.

Alle 10.30 scatta il blitz delle forze dell'ordine maliane, che però non sortisce effetti immediati. Per arrivare ad un annuncio di chiusura della situazione critica bisognerà aspettare 9 ore, dopo che alle forze maliane si saranno unite quelle francesi, arrivate dalla vicina Ouagadogou, supportate da rinforzi internazionali, in particolare americani e del Minusma, la forza Onu presente nel Paese.

I quindici militari italiani che fanno parte di questa forza non sono rimasti coinvolti.

Fra i morti due terroristi, secondo la maggior parte delle fonti. Secondo una rivendicazione postata su Twitter, l'azione e' firmata dai jihadisti di al Mourabitoun, gruppo legato ad al Qaeda ma confluito - secondo recenti sviluppi - nell'Isis. In serata il ministro della Difesa francese, Jean-Yves Le Drian, ha citato Mokhtar Belmokhtar - già mente della strage all'impianto di gas dell'Is Amenas in Algeria - uno dei fondatori del gruppo, come possibile stratega dell'attacco.

Fra gli stranieri ostaggi nell'hotel nessun italiano. Quattordici le nazionalita' rappresentate, fra le quali Algeria, Germania, Belgio, Canada, Cina, Costa d'Avorio, Spagna, Stati Uniti, Francia, India, Marocco, Russia, Senegal e Turchia. 


21 novembre 2015

12:00 - Il presidente del Mali, Ibrahim Boubacar Keita, ha annunciato che nell'attacco al Radisson Blu di Bamako sono state uccise 21 persone, inclusi due terroristi. In precedenza, la tv statale maliana aveva indicato che i terroristi uccisi erano tre e che altre 27 persone avevano perso la vita. Lo riportano i media internazionali.

20 novembre 2015

21:43 - Il gruppo jihadista Al-Murabitoun pone la propria firma sull'attacco al Radissn Blu di Bamako. "Noi, Murabitoun, con la partecipazione di Al-Qaeda nel Maghreb Islamico, rivendichiamo la presa di ostaggi nell'hotel", afferma la registrazione di una voce maschile inviata al canale televisivo al Jazeera.

19:48 -  Sono stati uccisi tutti i terroristi che oggi hanno assaltato l'hotel Radisson Blu a Bamako. Lo riferisce una fonte della missione delle Nazioni Unite nel Mali. I terroristi erano 13.

18:06 - Un gruppo di terroristi è ancora asserragliato ai piani alti del Radisson Blu a Bamako. Lo ha riferito il portavoce del ministero della sicurezza, Amadou Sangho, ricordando che tutti gli ostaggi sono stati evacuati. "Gli aggressori non hanno più ostaggi, sono asserragliati ai piani alti - ha sottolineato Sangho - sono da soli con le forze speciali maliane, che stanno tentando di stanarli".

17:40 - Due terroristi, che hanno preso d'assalto il Radisson Blu a Bamako, sono stati uccisi: lo ha riferito una fonte militare maliana. Al momento non è chiaro se ci siano altri terroristi coinvolti. Le forze di sicurezza stanno verificando stanza per stanza. 

17:29 - "In Mali l'attacco è stato a un luogo dove c'era un equipaggio di Air France, ma al momento non siamo in grado di stabilire altre connessioni con l'attacco a Parigi. In ogni caso, l'Italia è molto impegnata nella coalizione anti-Isis. Siamo il primo contingente tra i Paesi europei e facciamo un lavoro di addestramento che permette in Iraq di riconquistare citta'". Lo ha detto il ministro della Difesa Roberta Pinotti, oggi a Palermo per la manifestazione "Panorama d'Italia". "Noi da subito abbiamo individuato nell' Isis - ha proseguito - un nemico dell'umanità intera, anche dei musulmani moderati. Nel decreto missioni, approvato ieri a larga maggioranza, abbiamo deciso di aumentare il contingente italiano sia in Iraq che in Afghanistan. C'è la possibilità concreta che Al Quaida e Isis si avvicinino fra loro" per operare nuove azioni.

17:25 - Sale a 27 morti il bilancio, ancora provvisorio, delle vittime al Radisson Hotel di Bamako dopo l'attacco di oggi. Lo riferiscono - secondo quanto riporta Abcnews - i peacekeepers delle Nazioni Uniti riferendo di aver contato 27 corpi. 

16:49 - Tutti gli ostaggi all'hotel Radisson Blu di Bamako sono stati liberati dalle forze di polizia, ha riferito un ministro maliano citato dai media francesi. 

16:45 - Sono stati ritrovati 18 corpi nell'hotel Radisson Blu di Bamako, dove decine di persone sono tenute in ostaggio. Lo riferiscono fonti della sicurezza di un Paese straniero. In precedenza, il bilancio era di almeno 3 morti tra gli stranieri. "Diciotto corpi sono stati trovati", ha sottolineato la fonte, precisando che le forze speciali francesi sono arrivate all'hotel e stanno "partecipando alle operazioni al fianco dei maliani". Tra le vittime, ci sarebbe un funzionario belga, Geoffrey Dieudonne, che si trovava in Mali per un convegno. Lo ha riferito un portavoce del Parlamento belga.

16:24 - Tutti i 20 indiani presi in ostaggio al Radisson Blue di Bamako, in Mali, sono stati liberati. Lo ha riferito con un tweet il portavoce governativo Vikas Swarup. Gli ostaggi erano uomini di affari in missione nel Paese africano e alloggiati nell'albergo preso d'assalto dai jihadisti.

16:16 Le forze speciali francesi inviate in Mali su richiesta delle autorità locali sono arrivate a Bamako e si trovano dalle 14 all'hotel Radisson Blu, assaltato da un commando armato: lo ha annunciato il ministero della Difesa, secondo cui si tratta di unità provenienti dal vicino Burkina Faso. Fonti del dicastero non hanno voluto precisarne il numero. In precedenza si era parlato di una cinquantina in tutto.

16:10 - I jihadisti di al Mourabitoun hanno rivendicato sul loro account twitter l'attacco all'hotel Radisson di Bamako. Lo riportano media internazionali. Il gruppo jihadista al Mourabitoun è stato fondato da Mokhtar Belmokhtar, ex comandante di al Qaeda nel Maghreb, ma recentemente si sarebbe unito all'Isis. Belmokhtar lo ha però smentito.

15:34 - Sei cittadini americani sono stati liberati dall'hotel di Bamako, in Mali. Lo riferisce il Pentagono mentre il Dipartimento di Stato Usa afferma che è a "conoscenza che altri connazionali potrebbero ancora essere nell'hotel Radisson. La nostra ambasciata nel Mali sta lavorando per verificare la notizia. Forniremo ulteriori notizie non appena le avremo", si legge in un comunicato

15:33 - Il ministero della Sicurezza del Mali ha annunciato che finora sono stati uccisi tre dei terroristi che hanno assaltato l'hotel Radisson a Bamako.

15:25 - È in corso il blitz contro i terroristi che hanno assaltato il Radisson Hotel

14:48 - La proprietà dell'hotel Radisson di Bamako fa sapere in un comunicato che all'interno, nelle mani dei terroristi, ci sono ancora 125 ospiti e 13 dipendenti.

14:33 - Ci sarebbero anche americani tra gli ospiti dell'hotel Radisson di Bamako, in Mali, preso d'assalto dai terroristi. Lo riferiscono i media Usa.

14:20 - Secondo fonti della Farnesina citate dal Gr1 Rai nessuno dei 16 italiani presenti in MAli sarebbe coinvolto nell'assalto all'hotel Radisson.

13:46 - Uno degli ostaggi liberati dall'hotel Radisson Blu di Bamako ha riferito di aver sentito i terroristi parlare tra di loro in inglese. 

13:41 - È in corso all'Hotel Radisson di Bamako un secondo assalto delle forze di sicurezza maliane. Tre terroristi sono ancora asseragliati al settimo piano dell'albergo con degl ostaggi. Nel frattempo sono entrate nell'edificio forze speciali americane e francesi e avanzano piano per piano.

13:34 -  Sono 15 i militari italiani presenti in Mali, nell'ambito di tre diverse missioni internazionali: nessuno è rimasto coinvolto nell'attacco terroristico. Lo si apprende da fonti della Difesa.

13:29 - Circa 40 uomini del GIGN, le teste di cuoio della gendarmeria francese, stanno partendo da Parigi dirette a Bamako per l'emergenza terroristica del sequestro di ostaggi all'hotel Radisson Blu. Lo precisano fonti governative ai media francesi

13:25 - I 12 membri dell'equipaggio dell'Air France che si trovavano all'hotel Radisson di Bamako, in Mali, sono tra le decine di ostaggi liberati sani e salvi.

13:00 - Ottanta ostaggi dell'assalto all'hotel Radisson di Bamako sono stati liberati. Lo riferisce la tv pubblica maliana, citata dai media francesi.

12:45 - Sarebbero 50 gli ostaggi liberati all'hotel Radisson di Bamako e quattro quelli rimasti uccisi. Lo riporta l'agenzia turca Anadolu riportando il comandante Modibo Traore Naman portavoce del Dgse del Mali alla radio nazionale. Tra le vittime c sarebbero due guardie di sicurezza dell'hotel. I cinquanta liberati sono quelli che sono stati in grado di recitare il Corano. Dietro l'attacco, secondo le fonti di sicurezza, ci sarebbe il gruppo militante al-Mourabitoun, legato al Al Qaeda. Il gruppo estremista non ha pero' rivendicato l'attacco.

12:31 - Fra gli ostaggi liberati a Bamako vi è anche il cantante della Guinea, Sekouba Bambino, la cui musica è popolare nell'Africa occidentale. "Mi hanno svegliato i colpi di arma da fuoco ma ho pensato che fosse un piccolo gruppo di banditi. Dopo 20 o 30 minuti ho capito che non erano semplici criminali", ha riferito il cantante ai giornalisti, secondo quanto riporta la Bbc.

Ha invece smentito la sua presenza al Radisson Blu - l'albergo preso d'assalto - il nigeriano Aliko Dangote, considerato l'uomo piùricco d'Africa. "Le voci sul fatto che sia tra gli ostaggi sono false. Sono stati in Mali ieri. Grazie per la vostra preoccupazione, le mie preghiere vanno a tutti quelli coinvolti", ha scritto su Twitter Dangote

12:28 - Cinque dei sei ostaggi della Turkish Airlines sono stati liberati.

12:27 - Cinquanta ostaggi sarebbero stati liberati in seguito al blitz delle forze speciali maliane all'hotel Radisson Blue di Bamako. Lo riporta l'agenzia turca Anadolu.

12:24 - Gli assalitori dell'albergo Radisson Blu di Bamako, in Mali, sono stati visti muoversi da un piano all'altro dell'edificio arrivando al settimo piano. Lo hanno riferito fonti della sicurezza. "Si stanno muovendo piano per piano, stanza per stanza", ha detto la fonte.

12:20 - Lo Stato maggiore dell'esercito francese ha smentito che vi sia un proprio contingente di truppe di stanza a Bamako. Lo riferisce la Cnn.

12:15 - Tre dei sette membri dello staff della Turkish Airlines, rimasti intrappolati nell'assalto armato all'albergo Radisson Blu di Bamako, sono iusciti a uscire dalla struttura

11:57 - Sono circa 20 gli ostaggi liberati dall'hotel Radisson a Bamako. Lo rivela un comandante dell'esercito maliano.

11:56 - Due cittadini del Mali e un francese sono morti nel'attacco all'hotel Radisson Blu di Bamako preso d'assalto da terroristi. Lo riferisce la Cnn citando come fonte un funzionario Onu. Fra gli ostaggi liberati, invece, vi sono anche tre membri dello staff delle Nazioni Unite.

11:53 - Membri di equipaggi di Air France sono fra gli ostaggi dell'hotel Radisson di Bamako, secondo diversi media francesi. I diplomatici del Quai d'Orsay a Parigi hanno attivato una cellula d'emergenza.

11:52 - I militari maliani stanno assaltando l'hotel Radisson di Bamako dove sono barricati i terroristi con gli ostaggi. Lo riferiscono media locali

11:49 - Almeno tre degli ostaggi tenuti dai terroristi all'interno dell'hotel Radisson di Bamako, in Mali, sono stati uccisi e altri 15 finora liberati: è quanto scrivono vari media fra cui France 24

11:34 - Diversi turisti cinesi sarebbero rimasti all'interno dell'hotel Radisson Blue di Bamako sbarrato dagli assalitori. Lo riporta l'agenzia cinese Xinhua.

10:30 - Gli assalitori dell'hotel Radisson Blu a Bamako hanno preso almeno 170 persone in ostaggio (140 ospiti e 30 persone dello staff). Lo ha detto alla NBC News un portavoce dell'hotel.

10:20 - Sarebbero almeno 12 gli uomini armati, secondo un forza della sicurezza maliana. L'attacco è cominciato stamane, quando almeno quattro persone a bordo di un veicolo, con targa diplomatica, si sono avvicinati all'albergo e hanno cominciato a sparare contro le guardie, causando vari feriti, mentre le altre guardie fuggivano.

Avrebbero attaccato con armi da fuoco e "granate", ha detto un impiegato dell'albergo, Tamba Diarra, rintracciato al telefono dall'AP.

10:15 - La situazione è ancora molto fluida, ma secondo fonti giornalistiche sul posto, gli uomini armati che hanno fatto irruzione nella struttura gridavano "Allah Akbar".

L'albergo - che ospita in gran parte stranieri, molti dei quali francesi - è considerato il più sicuro della capitale, situato nella zona di lusso della città. Secondo l'agenzia Xinhua, tra i clienti ci sono anche cinesi.

10:10 - Le forze dell'ordine hanno stabilito nella zona un perimetro di sicurezza. Il lussuoso albergo dispone di 190 camere.

10:05 - L'ambasciata Usa ha diramato un allerta con un tweet in cui chiede ai cittadini americani, compreso il suo staff, di mettersi al sicuro.

10:00 - Un portavoce del gruppo Carlson Rezidor ha detto a NBC News che "l'hotel è sbarrato e nessuno puo' entrare dentro o uscire". A "sigillare" l'albergo - continua - sono stati gli assalitori stessi, e non "la polizia o altre forze di sicurezza". La società sta lavorando per stilare una lista dei nomi degli ostaggi presi e delle loro nazionalità.

Il presidente del Mali, Idriss De'by Itno, ha evocato la matrice islamista dell'attacco terroristico all'Hotel Radisson di Bamako: "condanno nella maniera piu' ferma possibile questo atto barbaro che non ha niente a che vedere con la religione", ha detto il capo di Stato come riferisce il sito Jeune Afrique

Perché il Mali

Tutto il settore settentrionale del Mali fu occupato da milizie jihadiste, alcune con legami ad al-Qaeda, per gran parte del 2012. Molti gruppi jihadisti furono scoperti grazie a un'operazione militare internazionale su iniziativa francese, lanciata nel gennaio 2013 e che è ancora in corso.

Ma alcune zone del Paese rimangono ancora fuori dal controllo delle forze maliane straniere. E se fino a qualche tempo fa gli attacchi jihadisti erano rimasti concentrati nel nord, dall'inizio del 2015 si sono estesi al centro e, da giugno, al sud del Paese.

© Riproduzione Riservata

Commenti