Chiara Degl'Innocenti

-

L'uragano Harvey, che si è abbatutto in Texas alla fine di agosto, non ha ancora finito di fare danni e mietere vite umane. La violenza delle sue piogge sembra non avere fine e non sarà facilmente dimenticata. Sopratutto dagli abitanti della città di Houston: 5,6 milioni di residenti che hanno perso casa, lavoro e affetti.

Anche il presidente Donald Trump, insieme alla First lady Melania, ha fatto visita a quelle zone devastate che hanno ottenuto il riconoscimento dello stato d'emergenza.

A Houston e Corpus Christi sono già stati rilevati 50 centimetri di pioggia in un solo giorno e soprattutto in questi luoghi la macchina dei soccorsi ha visto impegnati migliaia di operatori che, con gommoni, camion e mezzi speciali anfibi, hanno cercato di mettere in salvo più persone possibile, rimaste intrappolate dopo le inondazioni.

Le richieste di aiuto sono state e sono tuttora migliaia, come quelle in attesa di un intevento. O che la furia di Harvey si arresti. 

© Riproduzione Riservata

Commenti