Lo Stato Islamico avanza in Libia

I miliziani jihadisti conquistano il villaggio di Harawa avvicinandosi ai terminal petroliferi di Sidra e Ras Lanuf

Libia: fonti, calma a Sirte, Isis rinnova ultimatum milizie – Credits: Ansa/Network Isis

di Marta Pranzetti per LOOKOUT NEWS

Dopo la conquista tra il 6 e 7 giugno del villaggio costiero di Harawa, situato 70 chilometri a est di Sirte, in Libia lo Stato Islamico sta iniziando ad assumere dimensioni territoriali rilevanti. Con la presa di Harawa – che stando a testimonianze locali raccolte da Libya Herald si sarebbe arresa dopo il ritiro delle forze di Misurata – ISIS ha ormai il controllo di circa 200 chilometri di costa tra Sirte, Ben Jawad e Nawfaliya, situati vicino ai villaggi di Hun e Waddan e soprattutto a poca distanza dagli strategici terminal petroliferi di Sidra e Ras Lanuf. Senza dimenticare che occupa ormai stabilmente anche Derna in Cirenaica, a est di Tobruk.

 Con una nuova operazione, i miliziani jihadisti stanno adesso avanzando per la prima volta verso ovest nel Golfo della Sirte. Il 7 giugno hanno attaccato un check-point militare presidiato da guardie armate afferenti alle milizie di Misurata, nei pressi di Abu Grain, 100 chilometri a sud-est di Misurata e quasi 300 chilometri a ovest di Sirte, la località più a ovest dove finora si sono riusciti a spingere.

La controffensiva di Tobruk contro l'Isis in Libia
© Riproduzione Riservata

Commenti