Redazione

-

Le forze fedeli al governo libico di unitò nazionale, guidato dal primo ministro Fayez al-Serraj, hanno annunciato di aver completato la conquista di Sirte, strappandola alle milizie dello Stato Islamico: "Le nostre forze hanno ormai il totale controllo di Sirte", ha reso noto a Reuters un portavoce lealista, Reda Issa.

"Sconfitto l'Isis a Sirte", scrivono anche sulla loro pagina Facebook le milizie libiche, aggiungendo che "decine di jihadisti si sono arresi alle nostre forze, nel quartiere di Giza Bahareya".

Il portavoce delle milizie, il generale libico, Mohamed al Ghasri, sentito dall'ANSA, ha però affermato che "al momento non possiamo annunciare la liberazione totale della città", confermando però che "l'Isis si è arreso alle nostre forze nel quartiere di Giza". 

I jihadisti dell'Isis sono stati a lungo accerchiati nel quartiere di Giza el Baharya, la zona della marina della città sulla costa della Tripolitania che costituiva la loro estrema roccaforte in Libia, nelle loro mani dai primi mesi del 2015.

Da mesi la liberazione è annunciata come imminente e giunge a conclusione di una campagna militare iniziata a maggio, la cui fase finale è stata lanciata il 21 novembre. Dal 1° agosto gli Stati Uniti hanno effettuato almeno 492 attacchi aerei a sostegno delle milizie di Misurata. Tra il 2 ed il 3 dicembre le ultime 22 operazioni su Sirte, colpendo 63 postazioni di combattimento dell'Isis. 

La feroce resistenza dei combattenti del gruppo "Stato islamico", disposti a morire piuttosto che arrendersi, insieme alla presenza di civili nelle aree degli scontri, ha concausato un alto numero di vittimei. Il loro bilancio vittime dall'inizio dell'offensiva è di oltre 670 morti e più di 3.000 feriti. 


© Riproduzione Riservata
tag: ,

Leggi anche

Sirte, "La fine dell'Isis è vicina"

Il portavoce delle milizie legate al governo di Tripoli mostra ottimismo. "Ma il numero delle vittime è altissimo"

Sirte, l'Isis resiste all'avanzata dell'esercito libico

Nonostante l'assedio e il supporto aereo internazionale, gli uomini di Al Baghdadi continuano a contrattaccare nella città portuale libica

Libia, la liberazione di Sirte non allontanerà lo spettro della scissione

Per quanto imminente la cacciata dell'Isis, la definitiva separazione tra Cirenaica, Tripolitania e Fezzan sembra ormai inevitabile

Libia: la liberazione di Sirte dall'Isis - FOTO

Giorno dopo giorno la riconquista della città da parte dell'esercito libico con il sostegno di Usa e Italia

Libia, per l'Isis la sconfitta di Sirte può essere fatale

Le milizie di Serraj annuncianodi aver conquistato il quartier generale del califfato in città

Bombardamenti a Sirte: perché non saranno risolutivi nella guerra all'Isis

I raid Usa in Libia non sono abbastanza intensi e dureranno solo 30 giorni. E le milizie di Misurata sono allo stremo nell'offensiva contro il Daesh

L'Isis a Sirte sotto doppio attacco

La città roccaforte dello Stato Islamico è nella morsa di attacchi condotti da est e ovest, dal “signore del petrolio” Jadran e dal generale Haftar

Sirte: la barbarie dell'Isis nel racconto di Human Rights Watch

Decapitazioni e crocifissioni. Cadaveri appesi per giorni per le strade. E tutte le scuole chiuse. I sopravvissuti descrivono l'orrore della città portuale

Commenti