La Corea del Nord ha venti testate atomiche

Lo sostengono alcuni esperti nucleari cinesi citati dal Wall Street Journal: una cifra molto superiore a quella fin qui prevista da Washington

L'esplosione di una bomba atomica (Ansa)

Secondo alcuni esperti nucleari della Cina popolare, interpellati dal Wall Street Journal, la Corea del Nord è in possesso di un arsenale nucleare di venti testate atomiche, un numero molto superiore a quello fin qui previsto dagli Stati Uniti. Sempre secondo il quotidiano finanziario, di questa stima avrebbero discusso in una riunione a porte chiuse gli esperti nucleari americani pressola Casa Bianca. Se la cifra è esatta, sostengono a Washington, qualsiasi ipotesi di denuclarizzazione della penisola asiatica sarebbe oltremodo complessa, al punto da costituire una minaccia per la stabilità di tutta l'area. Un punto di vista condiviso anche dal Korea Economic Institute, un think tank con base a Washington.

Non è tutto: secondo gli esperti cinesi citati dal WSJ la Corea del Nord avrebbe tra le proprie riserve l'uranio sufficiente per raddoppiare la propria potenza nucleare in un solo anno.  L'ammiragio William Gortney, capo del U.S. Northern Command, ha a sua volta detto che Pyongyang è in grado già oggi di lanciare una bomba nucleare su un missile balistico KN-08 che può potenzialmente raggiungere gli Stati Uniti. Pare però più probabile, allo stato, che debbano preoccuparsi maggiormente Seul e Tokyo, gli unici Paesi, nemici del regime nordcoreano, ritenuti raggiungibili da quasi tutte le stime internazionali.

© Riproduzione Riservata

Commenti