Redazione

-

Sono 30 i cadetti della polizia nazionale afghana morti oggi nell'attentato realizzato da tre kamikaze contro altrettanti autobus in viaggio dalla provincia di Maidan Wardak a Kabul.

- LEGGI ANCHE: Afghanistan, buco nero dell'Occidente

Lo ha comunicato il capo del distretto di Paghman, Muhammad Musa. Lo stesso Musa, che in precedenza aveva parlato di 40 vittime, ha rivisto il bilancio, precisando che quasi altri 60 cadetti sono rimasti feriti. Da parte sua il ministero dell'Interno afghano non ha fornito ancora un bilancio ufficiale dell'attacco, indicando di essere impegnato a raccogliere informazioni sull'accaduto.

Tolo Tv ha riferito che non si sarebbe trattato di una sola esplosione, ma di due. A quanto si è appreso l'obiettivo è stato un autobus con a bordo cadetti della polizia che, partiti dalla provincia di Maidan Wardak, stavano arrivando a Kabul.

L'attentato, ha aggiunto l'emittente, è avvenuto nel villaggio di Qala-e-Haidar Khan, nell'area di Company, alle porte della capitale afghana

© Riproduzione Riservata

Commenti