Esteri

Israel Kristal, l’uomo più vecchio del mondo è sopravvissuto ad Auschwitz

Certifica il Guinness: ha 112 anni, vive in Israele ed è nato in Polonia. La Shoah inghiottì la moglie e due figli

israel-kristal-uomo-vecchio-mondo

Luigi Gavazzi

-

Si chiama Israel Kristal e ha 112 anni e 178 giorni l’11 marzo del 2016. È l’uomo più vecchio del mondo. 
Lo certifica il Guinness World Records che oggi gli ha recapitato il certificato, che testimonia il primato, nella sua casa di Haifa in Israele.

Kristal è un sopravvissuto di Auschwitz.
Nel campo di Sterminio venne internato nel 1944, dopo quattro anni passati nel ghetto di Lodz a lavorare in un laboratorio di dolciumi. La Shoah inghiottì la moglie — Chaja Fajga Frucht — e i due figli.

È nato a Zarnow, sempre in Polonia, il 15 settembre del 1903. Sopravvisse alla prima guerra mondiale durante la quale venne separato dai genitori. All’inizio del conflitto ebbe l’occasione di vedere in pubblico persino l’Imperatore asburgico Francesco Giuseppe.
Si trasferì a Lodz a 17 anni, nel 1920, dove venne impiegato nella piccola produzione di dolci di famiglia.

Quando gli alleati lo liberarono dal campo nazista, Kristal pesava 37 kg. Nel 1950 emigrò in Israele con la seconda moglie e il figlio avuto dopo la guerra. 

Non so quale sia il segreto per vivere così a lungo, ha detto Kristal. Credo tutto sia determinato dall’alto e non sapremo mai le ragioni, ha aggiunto l’uomo più vecchio della terra che succede al giapponese Yasutaro Koide, 112 anni anch’egli, morto il 19 gennaio 2016.

La persona più vecchia del pianeta in assoluto è però una donna, l’americana Susannah Mushatt Jones di Brooklyn: 115 anni, è nata il 6 luglio del 1899.

[Gerontology Research Group, The Guardian]

© Riproduzione Riservata

Commenti