Redazione

-

Lo Stato islamico ha fatto saltare in aria le "tombe a torre" di Palmira, situate nella necropoli dell'antica città. Lo riferisce il dipartimento nazionale siriano di archeologia. Le tombe a torre più antiche della necropoli risalgono al I secolo dopo Cristo.

LEGGI ANCHE: L'Isis e la guerra contro la cultura

LEGGI ANCHE: Khaled Asaad, l'eroe di Palmira

 

Costruite in pietra, su base quadrata, hanno a metà altezza una nicchia e all'interno file di loculi sovrapposti e sono considerate una testimonianza straordinaria di secoli di storia della civiltà.

"Hanno fatto saltare in aria tre tombe a torre, le più belle e meglio preservate", ha spiegato il capo dipartimento delle Antichità, Maamoun Abdelkarim. Continua così la distruzione dell'antico sito archeologico, conquistato dai jihadisti a maggio: la settimana scorsa, i terroristi avevano distrutto il tempio di Baal Shamin, mentre a luglio nel mirino era finita la famosa Statua del Leone.

© Riproduzione Riservata
tag:

Commenti