Redazione

-

Impazzano sui social network le puntate del primo cartone animato arabo che deride l'Isis e il suo leader, il "califfo" Abu Bakr al Baghdadi. Identificato in rete con l'hashtag #TheBighDaddyShow (gioco di parole tra l'inglese Big Daddy, "grande papà", e l'arabo Baghdadi), la web-serie animata è finora seguita da centinaia di migliaia di utenti su Internet dopo esser sbarcata su Facebook e YouTube a metà gennaio.

Realizzata da un gruppo di disegnatori iracheni e arabi di varie nazionalità, ha l'ambizione di "essere uno dei mezzi per contrastare la strategia mediatica dell'Isis". Per timore di rappresaglie da parte del gruppo jihadista, l'ideatore e il resto della squadra del #TheBighDaddyShow preferiscono non rivelare dettagli della loro identità e dei luoghi da dove lavorano.

Nelle tre puntate finora realizzate viene deriso Baghdadi e un suo presunto luogotenente, Abu Jandal. Tra gli altri personaggi principali spiccano un biondo jihadista australiano (Playboy) che parla in arabo con un forte accento straniero e un diplomatico arabo che rilascia dichiarazioni sempre senza senso. (ANSA).

© Riproduzione Riservata
tag:

Commenti