Esteri

Iran: condannato per spionaggio Rezaian, giornalista del Washington Post

Lo riferisce un'agenzia di stampa del Paese, citando fonti giudiziarie. Il reporter era stato arrestato il 22 luglio 2014

Iran: condannato reporter Washington Post

Redazione

-

Secondo quanto riporta l'agenzia di stampa iraniana Isna, che cita a sua volta il portavoce giudiziario Gholamhossein Mohseni, il Tribunale di Teheran ha condannato il 39enne Jason Rezaian, giornalista del Washington Post arrestato il 22 luglio 2014 con l'accusa di svolgere attività di spionaggio, raccogliendo informazioni riservate per consegnarle poi ai governi nemici.   

Poco prima che arrivasse il lancio d'agenzia, il portavoce del Dipartimento di Stato John Kirby aveva riferito ai media americani che il governo di Obama è impegnato nel continuare a "chiedere che cadano tutte le accuse contro Jason e che lui sia rilasciato immediatamente".

© Riproduzione Riservata

Commenti