Le minacce dell'Isis a Zuckerberg e Dorsey - Video

Gli attivisti del Califfato prendono di mira i Ceo di Twitter e Facebook dopo la decisione di cancellare gli accounti islamisti: guarda il filmato

zuckerberg

Le immagini di Jack Dorsey, ceo di Twiter, e Mark Zuckerberg, ceo di Facebook, bucate da fori di proiettili. È il contenuto di un video di propaganda dello Stato islamico della durata di 25 minuti apparso su Telegram e intitolato Flames Of The Supporters.

Un video che è anche una risposta, da parte degli attivisti islamisti, alle contromisure messe in atto dai patron dei due social network contro gli accounti di affiliati dell'Isis.  “Annunciate ogni giorno di aver sospeso i nostri account”, afferma il video. “Ma non vi diciamo: è tutto quello che sapete fare? Se chiudete un acconto noi ne apriremo dieci e presto i vostri nomi daranno dimenticati dopo che noi avremo cancellato i vostri siti. È la volontà di Allah”.

Dallo scorso 5 febbraio, Twitter ha già cancellato 125 mila account di presunti simpatizzanti dell'Isis, tra i quali c'è anche un gruppo di pirati informatici simpatizzanti (chiamato The sons of the Caliphate army) che avrebbe hackerato già 10 mila account, 150 gruppi di Facebook e 5 mila account Twitter.

© Riproduzione Riservata
tag:

Commenti