Hong Kong: la polizia smantella le ultime barricate

Le foto delle operazioni di sgombero della piazza occupata dai manifestanti da due mesi

HONG KONG-CHINA-POLITICS-DEMOCRACY

Un manifestante democratici con una maschera – Credits: Alex Ogle/AFP/Getty Images

Sono iniziate alle 10,30 dell'11 dicembre a Hong Kong le operazioni di sgmbero dei presidi e delle ultime barricate erette dai manifestanti che da due mesi occupavano il cuore commerciale di Hong Kong per chiedere nuove elezioni democratiche nell'ex colonia britannica, da quindici anni sotto l'ombrello della Cina continentale. La situazione ora, dopo le manifestanzioni di piazza, sembra essere tornata a una relativa normalità, ma i leader della rivolta assicurano che non è finita qui. Lo smantellamento dell’accampamento a Admiralty, il quartiere degli uffici governativi e dei gruppi finanziari, è eseguito da manovali armati di cesoie, seguiti da camion per la raccolta del materiale rimosso. A Admiralty, sulla superstrada Connaught Road e su Harcourt Road c’erano circa 1.800 tende e centinaia di transenne di metallo e plastica, legate insieme per costituire blocchi stradali e barricate. Erano diventate il simbolo di una protesta democratica contro le scelte illiberali di Pechino durata 74 giorni.

Chi sono i leader della rivolta di Hong Kong
 
© Riproduzione Riservata

Commenti