Esteri

Hillary Clinton: presidente per la prosperità dell'americano comune

Ufficializzata la candidatura con un video di 90 secondi: diritti delle donne e delle minoranze ai primi posti fra i temi della campagna e del programma

hillary-clinton-president-2016

Come largamente previsto da tutti e da molti mesi, Hillary Clinton ha annunciato la candidatura alle elezioni presidenziali Usa del 2016.

"Sono candidata alla presidenza", ha affermato in un video di 90 secondi - postato sul suo sito Internet - l'ex segretario di Stato Usa, spiegando che vuole essere "la paladina" degli americani.

La campagna della 67enne ex First Lady sarà incentrata sulla sicurezza economica della classe media e sulle famiglie, oltre ai temi a lei più cari come i diritti delle donne e delle minoranze.

I sondaggi la danno favorita per il dopo-Obama (60% nell'elettorato democratico), con buone chance di diventare il 45mo presidente degli Stati Uniti, il primo donna.

Hillary parte a razzo e già martedì sarà in Iowa, il primo stato dove tradizionalmente iniziano (l'appuntamento sarà per il 18 gennaio 2016) le primarie democratiche con un caucus.

Ora - con zero sfidanti, sia ufficiosi che ufficiali - parte superfavorita ma va ricordato che lo era anche nel 2008 e proprio in Iowa a sorpresa perse subito contro l'allora brillante oratore ma non troppo temibile avversario, Barack Obama.

Il video
Una galleria di famiglie americane. Una carrellata sulla middle class degli Stati Uniti. Il video con cui Hillary Clinton ha annunciato la sua candidatura per la Casa Bianca è dedicato a loro, confermando che il focus della sua campagna elettorale riguarderà la prosperità degli americani comuni.

Ma soprattutto le immagini rivelano una chiara strategia che punta a concentrare l'attenzione sugli obiettivi e non sul personaggio Hillary Clinton. Una risposta alle critiche di chi l'accusa di perseguire il potere personale. Protagonisti del video, dal titolo "Getting Started" (apprestarsi), sono quindi i fratelli che in spagnolo annunciano che si apprestano ad aprire un nuovo negozio.

C'e' la madre che si appresta a tornare al lavoro dopo aver avuto due due figli. C'è la donna che si appresta ad andare in pensione. Un susseguirsi di storie di vita in pillole. Solo nelle ultime decine di secondi compare Hillary Clinton annunciando che anche lei si appresta a fare qualcosa, si appresta a correre per la presidenza degli Stati Uniti. "Mi sto preparando a fare qualcosa. Correrò per diventare presidente", dice. In giacca blu e blusa arancio.

Sobria, sorride ma non troppo, trasmettendo con efficacia un'aria positiva. "Ogni giorno gli americani hanno bisogno di un campione, ed io voglio essere quel campione", dichiara, risoluta. Poi arriva al cuore del messaggio: "Quando le famiglie sono forti, l'America è forte. Quindi mi metto sulla strada per guadagnarmi il vostro voto. Perché è il vostro momento e spero che vi uniate a me in questo viaggio", conclude. 'Hillary per l'America', quindi. Hillary 'umile' per l'America. Per quella classe media che deve crescere e prosperare.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Email gate: Hillary Clinton cerca di arginare lo scandalo

Per anni ha violato le regole di sicurezza del dipartimento di stato usando un suo indirizzo mail privato.

Commenti