Esteri

La grande attesa per gli Spy Cables, i leaks "esplosivi" di Aljazeera

In collaborazione con The Guardian, l'emittente araba è pronta a pubblicare materiali clamorosi sui rapporti tra le intelligence mondiali

Schermata 2015-02-23 a 18.58.13

Luciano Lombardi

-

Più di Assange e più di Snowden: questo promette di essere il fenomeno Spy Cables, cioè l'insieme dei documenti segreti dell'intelligence di tutto il mondo che nei prossimi giorni dovrebbero essere svelati dall'unità investigativa della tv araba Al Jazeera in collaborazione con il quotidiano britannico The Guardian.

Al centro del materiale, che si preannuncia particolarmente "caldo", ci sarebbero migliaia e migliaia di pagine contenenti analisi e informazioni dei principali servizi segreti di tutto il mondo, dalla Cia al Mossad, dall'MI6 all'Fsb, senza contare una consistente mole delle loro corrispondenze.

Il tutto dovrebbe riferirsi a un arco temporale che parte nel 2006 e arriva fino a giorni nostri e - come hanno sottolineato le due testate - permetterà di scoprire come operano e lavorano le agenzie di spionaggio nel quotidiano, la loro routine e le dinamiche dei loro intrecci a livello internazionale.

La grande mole di leaks poteva essere resa nota già qualche settimana fa, ma i suoi detentori hanno preferito procedere con cautela per apportare le cautele necessarie a proteggere l'identità degli agenti protagonisti o autori dei materiali.


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Snowden: il ruolo della NSA nella guerra di Israele

Gli ultimi documenti pubblicati da The Intercept descrivono nel dettaglio la collaborazione fra l'agenzia USA e l'omologa di Tel Aviv; ma anche con l'Autorità nazionale palestinese. Cina e Hamas però non stanno a guardare

Così WikiLeaks sta aiutando Snowden

La fonte di PRISM e dello scandalo della NSA è a Mosca in attesa di raggiungere l'Ecuador. Ecco come ci riuscirà - Tutto sul Datagate

È ufficiale: c’è un altro Edward Snowden

Il governo USA ne è certo dopo gli ultimi documenti pubblicati da The Intercept frutto di una nuova talpa. E Se fosse Nicholas Knight ?

È il giorno di SecureDrop, WikiLeaks per i media

Lanciata la piattaforma voluta dal compianto Aaron Swartz e promossa dal Freedom of the Press Foundation. Mai più pericoli per i giornalisti nell'interagire con le fonti e le gole profonde

L'altro Snowden che fa tremare la Casa Bianca

L'Fbi perquisisce la casa di una seconda talpa che avrebbe passato documenti riservati a Glenn Greenwald, il giornalista del Datagate che già raccolse le rivelazioni di Snowden a Hong Kong

Commenti