Simona Santoni

-

Un terremoto di magnitudo 6.1 ha colpito Osaka, nell'isola di Honshu, la più grande del Giappone. Almeno tre i morti (una bambina di 9 anni e due uomini sugli 80) e 210 i feriti. 

Il sisma è avvenuto quando nella prefettura a Osaka, seconda città del Giappone, cominciava la giornata lavorativa. È stato avvertito anche a Kyoto e in altre tre prefetture vicine, dove si sono registrati feriti lievi.

"Il governo giapponese farà qualsiasi cosa per ridurre gli effetti sulla popolazione del potente terremoto che ha colpito la città di Osaka", ha detto il premier nipponico Shinzo Abe.

Il sindaco di Takatsuki, Takeshi Hamada, si è scusato per la morte della bambina di 9 anni, travolta dal crollo di un cornicione di 40 metri da un edificio che ospitava la piscina scolastico. Ha spiegato che il comune è da considerarsi responsabile dell'incidente. 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Utagawa Hiroshige, in mostra a Roma le sue visioni dal Giappone

Alle Scuderie del Quirinale, fino al 29 luglio 2018, una rassegna monografica dedicata ad uno dei più influenti artisti del Sol Levante di metà '800

Giappone: il business dei parenti in affitto

Figli, nipoti, genitori e fidanzati: ecco come in Oriente le relazioni a pagamento si trasformano in famiglie vere

Perché il Giappone teme l'accordo Usa-Corea del Nord

Il successo statunitense evidenzia la marginalizzazione di Tokyo nella regione e crea difficoltà economiche e di sicurezza al paese

Commenti