Gerry-adams-SinnFein-ulster-ira
Esteri

Belfast: perché Gerry Adams non sarà processato per l'omicidio McConville

La donna, madre di 10 figli, venne rapita e assassinata dall'Ira nel '72. Il suo corpo ritrovato nel 2003. Ex militanti accusarono il leader del Sinn Féin

Gerry Adams, il leader irlandese del Sinn Féin, non sarà processato per la complicità nel rapimento e nell'omicidio di Jean McConville a Belfast nel 1972.

McConville, vedova e madre di dieci figli, venne rapita nel suo appartamento nel complesso di case popolari di Divis a west Belfast, nella zona cattolica della città, da una dozzina di persone armate e mascherate. Venne poi interrogata e uccisa con un colpo di pistola in testa. Il suo corpo fu ritrovato solo nel 2003.

A Belfast dal giorno del suo rapimento è noto che fu una delle vittime dell'Ira: la donna era accusata - quasi sicuramente senza ragione - di essere una informatrice delle forze di sicurezza britanniche.

Erano gli anni dei "Troubles" e McConville restò nella storia come una delle persone "scomparse": tutte uccise dai militanti dell'Ira che le accusavano di collaborare con il nemico.

Gerry Adams - che ha 66 anni, è stato uno degli artefici del processo di pace nordirlandese, sancito nel 1998 dall'accordo del Venerdì Santo. È presidente del Sinn Féin e parlamentare dell'Eire (e già deputato nell'Ulster).
Adams venne coinvolto nel caso McConville - e per alcune ore anche fermato dalla polizia nell'estate del 2014 - perché alcuni ex militanti dell'Ira dissero che fosse, all'epoca del rapimento, uno dei capi dell'Ira che ordinò l'azione contro la donna.

Le testimonianze - in particolare assai significative quelle di Brendan Hughes, e Dolours Price, due leggendari militanti dell'Ira, autori di attentati e omicidi, ora morti entrambi (Price è stata anche moglie dell'attore Stephen Rea) - vennero raccolte nell'ambito di un progetto di storia orale dei Troubles nordirlandesi da parte di ricercatori del Boston College, una università del Massachusetts.

La polizia britannica però ottenne il materiale registrato e da questo prese il via l'indagine e il coinvolgimento di Adams e di altre sei persone.

Ora arriva il proscioglimento di tutti, perché il Northern Ireland's Public Prosecution Service (PPS) ha chiaramente stabilito che gli elementi raccolti dalla polizia, non sono sufficienti per giustificare le accuse.

La decisione è un brutto colpo per la famiglia McConville, che, attraverso Michael, uno dei dieci figli, ha detto di essere "distrutta". Michael McConville ha però ribadito l'intenzione  di continuare la ricerca di una giustizia che dura da ormai quattro decenni.

I troubles, e in particolare i casi degli "scomparsi", sono tornati di grande attualità politica in Ulster in queste settimane.

In settembre, a Belfast si sono infatti svolti i funerali di Séamus Wright e Kevin McKee, due dei “disappeared” del 1972, militanti dell'Ira  e uccisi dall'Ira, perché, esattamente come Jean McConville, ritenuti informatori degli inglesi. I loro corpi, grazie a testimoninze anonime, sono stati rinvenuti in zone lontane dai centri abitati questa estate.

Sempre questa estate, poi, il governo dell'Ulster è stato scosso da due omicidi, targati quasi sicuramente Ira, di esponenti dell'estremismo cattolico degli scorsi decenni, riciclati in questi anni per attività di punizione - anche con agguati mortali - di personaggi della malavita e spacciatori di droga.

Per Adams il proscioglimento rappresenta un indubbio successo e un sospiro di sollievo, anche se a Belfast, nei quartieri cattolici nei quali si preserva la memoria dei troubles, è noto che della sua responsabilità - politica sicuramente, ma per alcuni anche di rilevanza penale - per le azioni dell'Ira di quegli anni si parla e si discute apertamente.

cfr:
- The New Yorker- Where the Bodies Are Buried (In questo lungo articolo, Patrick Radden Keefe ricostruisce la storia del rapimento e dell'omicidio di Jean McConville, del coinvolgimento dell'Ira, dell'indagine di storia orale del Boston College e ci restituisce un ritratto molto efficace di Brendan Hughes, Dolours Price e della Belfast dell'Irish republican army)
- BBC: Good Friday Agreement

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti