Redazione

-




venerdì 1° aprile 2016
"PROCESSO AL GIORNALISMO" A ISTANBUL

Manifestanti con la bocca chiusa o imbavagliata mostrano dei cartelli recanti la scritta "Libera stampa, Libera società" fuori dal tribunale di Istanbul dove è in corso la seconda udienza del processo ai giornalisti Erdem Gul e Can Dundar. Rispettivamente direttore e caporedattore del quotidiano turco di opposizione Cumhuriyet ("La Repubblica"), nel processo diventato simbolo della situazione della libertà di stampa in Turchia rischiano l'ergastolo con accuse di spionaggio per un'inchiesta sul passaggio di armi dalla Turchia alla Siria.

MARATONA DI PALESTINA A BETLEMME

Due partecipanti alla 4a edizione della Maratona di Palestina corrono lungo il tratto della controversa barriera di separazione israeliana tra Israele e Cisgiordania, in corrispondenza del confine tra gli agglomerati di Gerusalemme e di Betlemme. L'iniziativa è organizzata dall’associazione Right to movement, che rivendica il diritto alla libertà di movimento. 

giovedì 31 marzo 2016
TRAGICO CROLLO DI UN CAVALCAVIA A CALCUTTA 
Membri dell'esercito e organizzazioni di volontari impegnati nella ricerca dei corpi delle vittime e di eventuali sopravvissuti sotto le macerie del crollo del cavalcavia avvenuto in una delle zone più trafficate di Calcutta, in India, in cui sono morte almeno 24 persone. Un'inchiesta con l'imputazione di omicidio colposo è stata aperta nei confronti della IVRCL, la compagnia incaricata della costruzione del cavalcavia dove i lavori erano ancora in corso, di cui 5 funzionari sono in stato d'arresto.

MANIFESTAZIONI CONTRO LA RIFORMA DEL LAVORO IN FRANCIA
A Parigi la polizia antisommossa si scontra con alcuni studenti durante i tafferugli scoppiati alla fine della manifestazione  contro il "Jobs act" di Hollande, che infiamma ancora la Francia. In tutto il Paese centinaia di migliaia  (390.000 secondo la questura e 200.000 per gli organizzatori) di studenti e lavoratori sono scesi in piazza contro la riforma che vorrebbe rendere flessibili le regole per le imprese e che il governo ha già corretto per andare incontro ai sindacati. 

GOVERNO DI UNITÀ NAZIONALE  IN LIBIA
Nella Piazza dei martiri di Tripoli, in Libia, sostenitori del nuovo Primo ministro Fayez al-Sarraj manifestano con dei cartelli e facendo sventolare le bandiere nazionali a sostegno del nuovo governo di unità nazionale designato dall'Onu.

mercoledì 30 marzo 2016
PASSAGGIO DI CONSEGNE TRA PRESIDENTI IN BIRMANIA
Il nuovo presidente della Birmania, Htin Kyaw (a sinistra), primo non-militare democraticamente eletto dopo 50 anni di dittatura, durante la cerimonia per il passaggio di consegne dal presidente uscente, Thein Sein, nel palazzo presidenziale di Naypyidaw, in Birmania.

LA "V" DI VITTORIA DEL DIROTTATORE DEL VOLO EGYPTAIR
Seif al-Din Mohamed Mostafa, l'egiziano che il giorno prima ha dirottato il volo EgyptAir verso Cipro, con la richiesta di poter vedere la ex-moglie,  dà forma con le dita alla "V" della vittoria, mentre lascia il tribunale di Larnaca a bordo di un'auto della polizia. L'uomo rimarrà  in custodia dalla polizia per otto giorni, fino alla sua prima comparizione in tribunale. Secondo la polizia il 58enne egiziano affronterà davanti alla corte le possibili accuse di dirottamento, sequestro di persona e violazione delle leggi anti-terrorismo.

DILMA ROUSSEFF RISCHIA LA MESSA IN STATO DI ACCUSA
Il ministro delle Finanze del Brasile, Nelson Barbosa, sussura all'orecchio della presidente, Dilma Rousseff, durante una cerimonia per il lancio di una nuova fase di un programma abitativo sussidiato dallo Stato, presso il Palazzo di Planalto a Brasilia, in Brasile. La presidente Rousseff è nel vortice di una crisi economica e politica e rischia l'impeachment, accusata di essere ricorsa a impropri escamotage legislativo-finanziari per alimentare la spesa pubblica e mascherare la durezza della recessione.


martedì 29 marzo 2016
VERITÀ PER GIULIO REGENI: PARLANO I GENITORI
Paola e Claudio Regeni, genitori di Giulio Regeni, con il senatore Luigi Manconi, presidente della Commissione straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani di Palazzo Madama posano per i fotografi durante una conferenza stampa in Senato a Roma, per chiedere verità sull'assassinio del giovane studente, torturato a morte in Egitto lo scorso gennaio. 

RITORNO NELLA PALMIRA LIBERATA
Un soldato siriano all'interno della città storica di Palmira, nella provincia di Homs, in Siria, dopo che l'esercito siriano ne ha ripreso il controllo, sottraendola ai miliziani dell'ISIS. Dopo essere caduta nelle cui mani il 20 maggio 2015, gli islamisti hanno distrutto almeno il 20% del sito archeologico, Patrimonio dell'Umanità Unesco. 

lunedì 28 marzo 2016
LAHORE IN LUTTO DOPO L'ATTACCO ISLAMISTA
Il dolore dei parenti delle vittime dell'attacco kamikaze che il giorno precedente ha colpito la comunità cristiana di Lahore, in Pakistan, uccidendo 72 persone, tra cui molti bambini, che si erano riunite in un parco cittadino per festeggiare la Pasqua. 

LA TEMPESTA "KATIE" SUL REGNO UNITO
Un grande albero abbattuto dai forti venti fino a 170km/h, crollato addosso a un'automobile lungo lungo una strada di Brighton, nel Regno Unito. Con la sua violenza inaspettata, la tempesta "Katie" ha creato molti più problemi del previsto, nonostante l'allerta lanciata con molti giorni di anticipo.

IL VULCANO PAVLOF IN ERUZIONE IN ALASKA
L'eruzione del vulcano di Pavlof, in Alaska, USA, risvegliatosi nella notte tra domenica e lunedì, da cui si è riversata nei cieli una nube di fumo alta oltre 6 chilometri. Questo vulcano è il più attivo della Catena delle Aleutine e si trova circa a 1.000 km da Anchorage, si è risvegliato nella notte tra domenica e lunedì.

domenica 27 marzo 2016
SCONTRI IN PIAZZA A BRUXELLES TRA NEONAZISTI E POLIZIA
Un uomo si sbraccia verso la folla riunita a Bruxelles, in Belgio, dove oltre 450 estremisti vestiti di nero sono piombati in Piazza della Borsa urlando slogan anti-immigrati e contro Isis là dove avrebbe dovuto svolgersi la "Marcia contro la paura",  rimandare per ragioni di sicurezza su rischiesta delle autorità. Gli agenti hanno impiegano un'ora per disperderli, anche con l'uso di cannoni ad acqua.

sabato 26 marzo 2016
I ROLLING STONES IN CONCERTO  A CUBA
Il gruppo rock britannico The Rolling Stones si è esibito ieri sera in un concerto gratuito a L'Avana, Cuba, alla presenza di decine di migliaia di persone. Il concerto si è tenuto a pochi giorni di distanza dalla storica visita sull'isola del Presidente degli Stati Uniti, Barack Obama. 







© Riproduzione Riservata

Leggi anche

La settimana nel mondo in 15 foto - 19/25 marzo

Da Bruxelles a Dacca, dal Cara di Roma all'Aja, da Gaza a Istanbul, da Amman a Rostov sul Don, da Cuba a Buenos Aires...

La settimana nel mondo in 15 foto - 12/18 marzo

Da Tripoli a Pyongyang, da Ankara a Johannesburg, dall'Ucraina alla Costa d'Avorio, dal Brasile allo Yemen...

La settimana nel mondo in 15 foto – 5/11 marzo

Da Baghdad al Missouri, da Aleppo a Lione, da Idomeni a Bucarest, dall'Arabia Saudita al ghiacciaio Perito Moreno...

La settimana nel mondo in 15 foto - 27 febbraio/4 marzo

Dall'Iraq al Brasile, dalla Siria all'Honduras, da Calais a Teheran, da Cipro a Israele

Commenti