Esteri

Floating Island, come funziona il progetto della prima città galleggiante

Potrebbe sorgere entro il 2022 anticipando una rivoluzione abitativa per le popolazioni che vivono sulle coste oceaniche

Il progetto della prima floating city che potrebbe realizzarsi entro il 2022

Barbara Massaro

-

Città galleggianti completamente autonome, ecologiche e in grado di autogestirsi da un punto di vista politico ed economico.

E' il sogno alla base del progetto delle Floating Islands che, grazie a un memorandum d'intesa sottoscritto a gennaio 2017, sta prendendo forma e potrebbe diventare realtà entro il 2022.

Come nasce il progetto

Il progetto pilota è stato lanciato dall'associazione no-profit Seasteading Institute con sede a San Francisco e finanziato tramite donazioni private filantropiche attraverso la società controllata Blue Frontiers.

I primi 60 milioni di dollari stanziati sono serviti a gettare le basi di quella che potrebbe essere una grande rivoluzione abitativa a livello globale.

Perché nella Polinesia francese

L'accordo per la realizzazione della Floating Island pilota è stato sottoscritto con il Governo della Polinesia francese particolarmente interessato a trovare una soluzione al problema dell'innalzamento del livello del mare che ha come conseguenza prima quella di rischiare di spazzare via intere comunità che vivono nei molteplici piccoli atolli della Polinesia.

Nel primo insediamento cui si sta lavorando dovrebbero andare a vivere 300 persone che sperimenteranno per un anno la funzionalità di Floating Island.

Come sarà realizzata Floating Island

La città galleggiante sorgerà su 11 piattaforme dalla forma rettangolare o pentagonale collegate tra di loro. Saranno di piccole dimensioni e realizzate con cemento armato. La città sorgerà entro la barriera corrallina, a poche centinaia di metri dalla costa in maniera da essere difesa dalle correnti e dalle onde dell'oceano aperto.

Gli edifici saranno alti al massimo tre piani e ci saranno appartamenti, uffici e persino hotel tutti energeticamente autonomi in quanto sfrutteranno l'energia solare ed eolica. Le case, inoltre, saranno datate di impianto di desalinizzazione dell'acqua del mare. 

Se il progetto dovesse funzionare potrebbe essere replicato su macroscala e vedere sorgere centinaia di Floating Islands negli oceani. La colonizzazione dei 7 mari potrebbe essere un modello che anticipa quello che potrebbe accadere nello spazio?

© Riproduzione Riservata
tag:

Leggi anche

Città: quali saranno quelle più abitate

Tra le megalopoli, Delhi sorpasserà Tokyo entro il 2030. I dati del rapporto World Urbanization Prospects 2018 dell'ONU

Destinazione Paradiso, diario di viaggio dalla Polinesia

Non solo resort. La Polinesia francese è un potente mix energetico di tradizioni, sapori e odori che ha voglia di mostrare al mondo. Guardando sempre di più alla sua origine primitiva

Polinesia, "the Brando" celebra il World Turtle day

Siamo pronti per Asgardia?

La prima Nazione spaziale ha lasciato la Terra, aprendo le prospettive per un futuro intergalattico

Asgardia, il primo Stato nello spazio

Aperte le "iscrizioni" per ottenerne la cittadinanza

Commenti