Esteri

Corea del Nord: chi è l'annunciatrice tv delle atomiche di Kim Jong-un

Si chiama Ri Chun-hee, 74 anni, ed è il volto della propaganda di regime da oltre mezzo secolo. Una star che incolla allo schermo declamando le notizie

TOPSHOT-NKOREA-NUCLEAR-MISSILE

Chiara Degl'Innocenti

-

C’è chi ha appreso della notizia del test nucleare effettuato dalla Corea del Nord da tv, radio o giornali on line o chi, navigando in rete, l’ha scoperto da un video postato su youtube dove una signora, un po’ ingessata in un abito tradizionale rosa e nero, annunciava l’apocalisse nucleare imminente per mano di Kim Jong-un.

Ri Chun-hee (ribattezzata Ri Chun Huiè l'annunciatrice nord coreana più famosa del Paese. Una sorta di star che all’alba dei suoi 74 anni è stata rispolverata dal regime per dare al mondo la notizia della nuova sfida di Pyongyang, il lancio della sua bomba H.

La storia di Ri

Ri è nata nel 1943 da una famiglia molto povera di Tongchon, una cittadina della provincia del Gangwon, in Corea del Nord. Proprio per le sue modeste origini, era stata presa sotto l’ala protettrice dell’allora leader Kim Il-sung (nonno dell’attuale dittatore Kim Jong-un) che l'aveva fatta studiare arte e recitazione all'Università del Teatro e del Cinema di Pyongyang fino alla sua assunzione presso la rete KCT.

La carriera di Ri

Ri inizia a lavorare per il piccolo schermo nel 1971, diventato in pochissimo tempo la principale presentatrice di notizie della KCTV. Negli anni ‘80, poi, la fama. Un’ascesa che l’ha portata a diventare una vera star del telegiornale che, nonostante l’età, le ha concesso di restare incollata alla sedia del Tg in tutti questi anni.  

Inossidabile, nel 2012 è andata in pensione, per tornare sugli schermi di tutto il mondo (grazie anche a Youtube) ad annunciare il lancio di una bomba H nel gennaio 2016, più altre prove nucleari nel settembre dello stesso anno e a settembre 2017.

Lo stile di Ri

Inconfondibile nel suo abito rosa, apparso in diverse riprese, Ri è famosa per il suo tono emozionato e talvolta tagliente, appassionato, vagamente minaccioso e spesso aggressivo. In Corea del Nord chiunque la ricorda per gli annunci ufficiali delle morti di Kim II-sung nel 1994 e Kim Jong-il nel 2011.

Su KCTV, l'unica della Corea del Nord, Ri Chun-hee ha annunciato per anni la politica del regime lodando il suo governo o mettendo in guardia i suoi concittadini dai nemici di Pyongyang sempre con una voce tonante, a volte alternata da tremante eccitazione.

I suoi video incollano allo schermo, che si comprenda il coreano o meno, che siano sottotitolati in inglese o in un’altra lingua. Come un'attrice consumata, questa annunciatrice della propaganda nord coreana, celebra il "perfetto successo" di questo o quel test e di bombe dal "potere senza precedenti", che altro non sono che un' "importante occasione" per il regime nord coreano di "raggiungere l'obiettivo finale del completamento nucleare dello Stato."

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Corea del Nord, Cina e Russia contro lo scudo antimissile di Seoul

Il rapido dispiegamento del sistema di difesa americano Thaad in Corea del Sud rappresenta, secondo Pechino e Mosca, una minaccia alla sicurezza

La Corea del Nord continuerà a lanciare missili sopra il Giappone

Per raccogliere dati tecnici indispensabili, per affermarsi come potenza regionale, per indebolire l'alleanza degli Usa con Tokyo e Seul

Guam, le cose da sapere sull'isola nel mirino della Corea del Nord

È un pezzo di territorio americano al centro del Pacifico: clima mite, spiagge incantevoli e una popolazione antica che vive di turismo

Corea del Nord, cosa significa il missile sopra il Giappone

Un messaggio politico per dimostrare che le minacce di Trump non spaventano Kim Jong Un. Ma negli Usa si riparla di opzione "attacco preventivo"

Corea del Nord: Kim Jong-un e il suo terzo figlio

L'ultimo mistero sulla vita del dittatore e della sua famiglia riguarderebbe la nascita del terzogenito, di cui non si conoscono sesso e nome

Commenti