Esteri

Le 10 città con più omicidi al mondo

Caracas, capitale del Venezuela, è la metropoli più violenta del pianeta: ecco poi le altre nove...

HONDURAS-VIOLENCE
Sponsorizzato da LookOut News

Nel 2015 Caracas è stata la città che ha registrato il maggior numero di omicidi al mondo. A dirlo è il rapporto annuale redatto dalla Ong messicana "Consejo Ciudadano para la Seguridad Publica y Penal", uno degli enti non governativi considerati tra i più autorevoli in materia a livello internazionale.

I numeri del (triste) primato

Con 119,87 omicidi ogni 100 mila abitanti, la capitale venezuelana ottiene il poco invidiabile primato scalzando San Pedro Sula, città dell’Honduras che negli ultimi quattro anni aveva dominato la classifica. Mentre nella città honduregna il tasso di omicidi nell’ultimo anno è sceso da 171,20 a 111,3, nello stesso periodo a Caracas la situazione è ulteriormente peggiorata rispetto al 2014, quando le uccisioni erano state 115,98 ogni 100 mila abitanti.

 

Per quanto riguarda il Venezuela, va specificato che si tratta di dati non ufficiali. Dal 2013 il governo ha infatti deciso di smettere di pubblicare queste informazioni, anche se ciò non ha impedito però alla Ong messicana di monitorare anche nell’ultimo anno la situazione nel Paese, incrociando fonti indipendenti e vicine alle istituzioni.

Il paradosso di Ciudad Juarez

Secondo i dati del rapporto, tra le 50 città finite nella graduatoria – che non tiene in considerazione le aree di guerra permanente di Medio Oriente, Asia e Africa – 41 si trovano in America Latina: 21 sono in Brasile, 8 in Venezuela, 5 in Messico, 3 in Colombia, 2 in Honduras, una in Guatemala e una a El Salvador.

Tra i dati interessanti, spicca il miglioramento delle condizioni di sicurezza in due città che fino a cinque anni fa erano stabilmente ai primi posti: Ciudad Juarez in Messico, roccaforte del noto narcotrafficante Pablo Escobar, e Medellin, in Colombia. Sul dato di Ciudad Juarez pesa però il graduale spopolamento della città, dovuto proprio all’altissimo rischio di rimanere coinvolti in conflitti a fuoco per strada...

Non solo Caracas

Tornando al Venezuela, va detto che a preoccupare non è solo la situazione di Caracas: nella classifica del 2015 accedono infatti rispetto al 2014 quattro nuove città venezuelane. E nonostante resti il Brasile il Paese con il maggior numero di città violente, è il Venezuela lo Stato in cui si concentra il numero di omicidi più alto nelle località più popolate (oltre 300 mila abitanti).

Questi dati, non commentati dalle autorità venezuelane, dimostrano l’instabilità sempre più dilagante nel Paese. Il presidente Nicolas Maduro, alle prese con un Parlamento in cui non gode più della maggioranza, ha appoggiato in questi anni la formazione di nuclei di autodifesa armati contro i "nemici" della rivoluzione chavista. Ma i risultati sono stati deludenti, come confermano i numeri forniti da questo rapporto.

I contenuti di questo post sono stati prodotti integralmente da LookOut News
© Riproduzione Riservata
tag: