Cina: il treno della propaganda

Vagoni tappezzati di aneddoti e citazioni per rafforzare il culto della personalità del Presidente Xi Jinping

Congresso comunista

Il presidente cinese Xi Jinping vota alla chiusura del 19° Congresso del Partito Comunista presso la Grande Sala del Popolo, il 24 ottobre 2017 a Pechino. – Credits: Lintao Zhang/Getty Images

Claudia Astarita

-

In Cina una nuova era è iniziata davvero, ed è quella della propaganda massiccia, onnipresente, oppressiva. Perno di questa nuova ondata di indottrinamento di massa è il "Pensiero di Xi Jinping", vale a dire la visione del Presidente sul futuro della Cina. La stessa che questo leader con carisma e ambizioni decisamente fuori dal comune ha deciso nel corso dell'ultimo Congresso del Partito Comunista, quello di ottobre 2017, di inserire niente meno che nella Costituzione.

Legittimazione assoluta

Avere la propria visione del mondo inserita all'interno della Costituzione rappresenta certamente un grande vantaggio per un leader politico: per dare legittimità alle sue scelte, infatti, gli basterà ricordare che è la Costituzione stessa che le impone.

Il treno della propaganda

Tuttavia, dopo aver osato dove nessun leader prima di lui, con l'eccezione di Mao Zedong, aveva pensato di spingersi, Xi Jinping ha forse capito che i cinesi che regolarmente consultano la Costituzione sono pochi. Da qui la necessità di trovare metodi alternativi per aiutare un miliardo e quattrocento milioni di concittadini a interiorizzare il suo punto di vista e i suoi obiettivi.

Con i giovani è stato facile: li ha inseriti nei libri di testo che verranno adottati a partire da settembre, chiedendo agli insegnanti di metterli al centro del programma. Con gli adulti è stato più creativo, e ha creato dei vagoni-propaganda da far circolare sulle linee della metropolitana nazionale. 

Il primo vagone rosso

Il primo "vagone di Xi" è stato messo in funzione domenica scorsa a Changchun, nella provincia di Jilin, e presentato come "regalo di compleanno" del Presidente per 97esimo anniversario della fondazione del Partito comunista cinese.

Il vagone, rivestito rigorosamente di rosso, è tempestato di citazioni e aneddoti sul Presidente.

Manuale spirituale interattivo

Il governo ha definito questo vagone sperimentale come un "manuale spirituale interattivo" molto efficace, perché permette a chi ci sale di immergersi nella bontà del pensiero di Xi e di continuare a diffonderlo, in famiglia e sul lavoro.

Tutto parla di Xi

Da qualche mese ormai in Cina tutto parla di Xi. Giornali, radio e televisioni citao il suo pensiero almeno un paio di volte al giorno, non si contano le rubriche in cui il presidente è invitato a dispensare le sue perle di saggezza, bambini, adolescenti, studenti universitari e ricercatori studiano il suo pensiero nei minimi dettagli.

Insomma, se l'obiettivo era eliminare ogni forma di dissenso e gettare le basi per trasformare Xi Jinping in una divinità il Partito ha certamente fatto un buon lavoro. Resta da vedere se quel miliardo e quattrocento milioni di indottrinati creada davvero nello Xi pensiero o accetti passivamente questo lavaggio del cervello nel terrore che, ribellandosi, potrebbe mettere a rischio la sua vita e quella dei suoi familiari.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Perché il futuro della Corea del Nord dipende da Trump e Xi Jinping

Dopo Singapore, le redini della transizione nordcoreana restano nelle mani di Cina e Stati Uniti

L'economia mondiale secondo Xi Jinping

Ecco come la Cina vuole farsi paladina di liberalizzazione, protezione della proprietà intellettuale e libero commercio

Cina: perché Xi Jinping ha voluto il potere assoluto

La presidenza a vita renderà il governo più efficiente e la Cina più forte. Ma il paese rischia di pagare molto la stretta sulle libertà

Cina, Xi Jinping leader assoluto, a vita

Cosa significa per Pechino e per il mondo l'ulteriore svolta autoritaria e accentratrice. Un uomo e il Partito comunista mai così potenti dai tempi di Mao

Cina: il mondo secondo il presidente Xi Jinping

La visione dell'uomo che si accredita come esempio di moderazione in politica estera, campione del libero commercio mondiale, contraltare a Trump

Perché Xi Jinping non può risolvere i problemi economici della Cina

L'ordine delle priorità tra accumulare potere e riformare va invertito, altrimenti il caos rimarrà l'unico scenario possibile

La Cina di Xi Jinping tra sfide e opportunità

Cina e India vogliono avere più spazio sullo scacchiere economico globale. Ecco come evitare che il domino asiatico si trasformi in minaccia

Commenti