Redazione

-

Dominuiscono sempre più le speranze di trovare vive le oltre 400 persone rimaste intrappolate nella nave da crociera che si è capovolta nella notte tra il 1 e il 2 giugno nel fiume Yangtze: solo 14 delle 458 persone a bordo sono state tratte in salvo e le vittime accertate sono cinque. Tra i superstiti ci sono il capitano e il capo ingegnere della nave, che sono stati fermati dalla polizia e interrogati. Non è chiaro cosa abbia causato l'affondamento dell'imbarcazione ma secondo alcuni media cinesi il capitano avrebbe parlato di un "tornado". Nel sud della Cina, dove è avvenuto l'incidente, il tempo è spesso inclemente in questa stagione e le operazioni di soccorso sono rese difficili dalla nebbia e dalla pioggia.

Potrebbe trattarsi del peggior incidente di navigazione avvenuto in Cina negli ultimi 70 anni. I media di Stato hanno riferito che sette corpi sarebbero stati estratti dall'imbarcazione, che galleggia con una piccola parte di scafo ancora emergente dall'acqua grigia del fiume. La tv di Stato Cctv ha annunciato di dover interrompere la diretta dal luogo del disastro "per motivi tecnici". Polizia e truppe paramilitari hanno bloccato gli accessi al sito.

L'imbarcazione, una nave per il trasporto passeggeri chiamata Eastern Star, aveva a bordo 406 passeggeri di nazionalità cinese, cinque impiegati dell'agenzia turistica che ha organizzato la crociera e 47 membri dell'equipaggio. La maggior parte dei passeggeri ha tra i 50 e gli 80 anni di età. Sei di loro sono stati salvati dai sommozzatori che li hanno trovati intrappolati nel relitto della nave. La Eastern Star era in viaggio da Nanchino a Chonqing, una rotta molto battuta dalle crociere turistiche, e si trovava nella provincia dell'Hubei quando si è verificato il dramma. Il premier Li Keqiang si è recato sul posto e ha raccomandato ai soccorritori di moltiplicare gli sforzi per trarre in salvo il maggior numero di persone. Secondo il sito web del quotidiano locale Hubei Daliy, 150 imbarcazioni e tremila persone sono impegnate nelle ricerche. 

© Riproduzione Riservata

Commenti