Barack Obama è ancora la persona più ammirata d'America

Vince per la decima volta il tradizionale sondaggio Gallup. Per Donald Trump uno smacco capitato in precedenza solo a sei altri presidenti in carica

Luigi Gavazzi

-

Il sondaggio Gallup 2017 incorona ancora Barack Obama: per il decimo anno è lui la persona più ammirata d'America. Trump è secondo, ma per un presidente in carica il risultato è decisamente deludente.

L’ego di Donald Trump è bello tosto e capriccioso, e, come noto, porta il presidente a infuriarsi quando qualcuno non è d’accordo con lui o non gli mostra la deferenza che ritiene di meritare.

GLI AMERICANI CHE FANNO ARRABBIARE TRUMP

Si capisce allora, che, a parte i repubblicani che l’hanno eletto e che digerirebbero (probabilmente) qualsiasi cosa. E i repubblicani che siedono al congresso che si sa badano al sodo e quindi sono già molto soddisfatti soprattutto per la riforma fiscale e il suo portato di classe (ops, scusate:di favore ai ceti più ricchi). Ecco che, si diceva, a parte queste due categorie e i relativi media “tifosi”, ci sono molti americani che proprio fanno arrabbiare Donald Trump, perché non esitano a manifestare il loro dissenso, politico, ma anche culturale, psicologico ed estetico.

Basta dare un occhiata al flusso dei tweet del presidente, dai quali si vede la rabbia continua che attanaglia Mr. Trump quando mette il naso fuori dalla sua cerchia.

Allora l’annuale sondaggio di Gallup gli rovinerà ancora qualche altra ora di vita.

BARACK OBAMA ANCORA IL PIÙ AMMIRATO DAGLI AMERICANI

Perché nonostante Trump sia alla Casa Bianca da quasi un anno, è ancora Barack Obama - il suo incubo, la sua ossessione - a essere il più ammirato dagli americani. Cosa che succede all’ex presidente, il primo afro-americano della storia, da ormai dieci anni.

1261635

Barack Obama, Chicago, Illinois, 5 dicembre 2017 (Scott Olson/Getty Images)

HILLARY CLINTON LA DONNA PIÙ AMMIRATA

E chissà se il fatto che la donna più ammirata sia ancora Hillary Clinton, lo è ormai da sedici anni, lo fa arrabbiare ancora di più. Anche perché in totale, Clinton è stata la most admired woman per 22 volte in tutto: mai nessuna quanto lei.

Va detto comunque che il sondaggio Gallup, per quanto ormai una vera tradizione - viene infatti condotto dal 1946 - esprime gradimenti distribuiti su numerose persone. I vincitori quindi hanno quasi sempre percentuali di gradimento modeste. Quest'anno, per esempio, Obama vince con il 17% (lo scorso anno, ultimo della sua doppia presidenza, aveva ottenuto il 22%) e Hillary Clinton con solo il 9%.

TRUMP AL SECONDO POSTO

Certo Trump potrebbe consolarsi con il suo secondo posto al 14%. Oppure, affiancherà questo smacco nel gradimento rispetto a Obama ad altri che i suoi critici non mancano di fargli notare con una certa nota ironica al pensiero delle narici fumanti nelle sue notti dei twitter rabbiosi.

Per esempio, pare che le vittorie come Persona dell'anno di Time siano un suo pallino e qui Obama vince 2 a 1. E anche il fatto che Obama sia finito sulla copertina del settimanale 23 volte contro le 14 di Trump, è sicuramente un cruccio per l'attuale presidente. Certo, ora che Time è passato di proprietà ed è finito ai Koch, qualche possibilità in più ci sarà per il presidente.

Inoltre, c'è la considerazione della quale gode Obama fra gli intellettuali, negli Usa e nel resto del mondo e fra altre personalità, come ha recentemente dimostrato l'intervista happening che gli ha fatto il principe Harry e trasmessa da Radio 4 della Bbc.

In generale, ci ricorda Gallup, il presidente in carica vince la gara di Persona più ammirata (58 volte su 71). Solo a Harry Truman, Lyndon Johnson, Richard Nixon, Gerald Ford, Jimmy Carter e George W. Bush era successo lo smacco capitato a Trump.

Sul risultato di Trump ha sicuramente pesato il carattere arruffone e divisivo della sua presidenza e il fatto che nel voto popolare Clinton lo aveva comunque battuto di quasi tre milioni di voti.

Per saperne di più

© Riproduzione Riservata

Commenti