Edoardo Frittoli

-

Dal 1970 i morti in attacchi terroristici negli aeroporti d'Europa (compresa la Russia e Turchia) oppure in volo sono stati più di 1000. 

Gli esecutori degli attentati sono stati legati ai più attivi gruppi terroristici, dai Palestinesi di Abu Nidal ai baschi dell'Eta, dagli Armeni all'ISIS. Il riassunto degli attacchi più gravi degli ultimi anni avvenuti in aree aeroportuali.

Ankara Esenboga, 7 agosto 1982

L'Esercito Segreto per la liberazione dell'Armenia è il responsabile dell'attacco avvenuto presso il terminal della KLM. Armati di mitragliatrici i terroristi passano i controlli sparando ed inseguendo i passeggeri in fuga, quindi prendono una ventina di ostaggi presso un'area ristoro. Al termine dell'attacco uno dei terroristi viene ucciso. I morti sono 9, i feriti 72.

Parigi Orly, 15 luglio 1983

I morti sono 8 e i feriti 55 quando un ordigno esplode presso il check-in della Turkish Airlines. Gli autori dell'attentato furono i membri dell'Esercito Segreto per la liberazione dell'Armenia.

Roma Fiumicino e Vienna International, 27 dicembre 1985

Due attacchi contemporanei per mano del gruppo terroristico palestinese di Abu Nidal causano 23 morti e 139 feriti, compresi i terroristi. L'obiettivo dei commando furono i check-in della El-Al, la compagnia di bandiera di Israele.

Madrid Barajas, 30 dicembre 2006

L'attentato dei terroristi baschi dell'ETA in un parcheggio del Terminal 4 causa 2 morti e oltre 50 feriti

Mosca Domodedovo, 25 gennaio 2011

L'attacco suicida per mano di un 20enne membro di un gruppo di terroristi islamici del Caucaso, avviene nell'affollata area del ritiro bagagli. I morti sono 37, i feriti oltre 150

Bruxelles Zaventem, 22 marzo 2016

Un commando di terroristi islamici legati all'ISIS fa irruzione con armi da fuoco ed esplosivi nell'area delle partenze. È il più grave attacco sul suolo belga con 35 morti e 340 feriti. Contestualmente un altro gruppo attacca la stazione della metro di Maalbek.

Istanbul Kemal Ataturk, 28 giugno 2016

Armati di Kalashnikov ed esplosivi, gli attentatori suicidi dell'ISIS fanno irruzione presso gli scanner degli imbarchi e aprono il fuoco, facendosi poi esplodere. A terra restano 41 morti, mentre i feriti sono 239.

© Riproduzione Riservata

Commenti