Rita Fenini

-

In questi giorni difficilissimi e decisivi per un eventuale default della Grecia, la situazione del Paese, soprattutto negli ultimi due giorni, sembra essere precipitata. Ed è soprattutto ad Atene, a piazza Syntagma, che migliaia di persone continuano a manifestare davanti al Parlamento contro la politica del Governo verso l' UE. "Vogliamo restare in Europa" è lo slogan dei tanti manifestanti filoeuropeisti, anche se non mancano gli antagonisti dei movimenti più radicali. La tensione è alle stelle: bancomat presi d' assalto (per paura di un prelievo forzoso sui conti correnti da parte del governo) e in piazza tantissimi pensionati ( il blocco dei prepensionamenti a partire da gennaio 2016 è un' altra delle misure proposte dal Premier grec), studenti, disoccupati. E intanto, fioccano le disdette dei turisti...

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Grecia: l'ultima proposta di Tsipras all'Europa

Crisi Grecia: 6 proposte di Tsipras per evitare il fallimento

Dal surplus primario ridotto, alle norme in materia di fisco e pensioni. Ecco come Il primo ministro greco intende convincere l'Eurogruppo

Grecia: il vero ostacolo per l'accordo è Syriza

Tsipras e creditori internazionali hanno posizioni sempre più vicine. Ma il problema per lui resta "in casa"

Crisi Grecia: l'ultima proposta (e battaglia) di Tsipras

Il premier avrebbe riferito al governo che "i creditori internazionali hanno respinto alcune proposte". È il momento dell'ultimo scontro interno al partito

Commenti