Esteri

Ankara, attacco all'ambasciata di Israele: un morto e un ferito

Non avrebbe una matrice terroristica il tentativo di irruzione all'interno dell'edificio da parte dei due assalitori armati di coltelli

istanbul-attentato

Redazione

-

Il 38enne turco Osman Nuri Caliskan, operaio edile con disturbi mentali, sarebbe rimasto ucciso durante una sparatoria di fronte all'ambasciata israeliana di Ankara. Armato di coltello, assieme a un altro individuo rimasto ferito avrebbe cercato di fare irruzione all'interno dell'edificio. Stando a quanto riferisce un comunicato del governatore della capitale turca, non vi è alcun legame tra l'attacco e le organizzazioni terroristiche.

Subito dopo, nei pressi dell'area interessata dall'attacco è stato trovato un pacco sospetto attualmente al vaglio degli artificieri.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Ankara paga con il sangue le scelte di Erdogan

La Turchia è nel mirino di due fazioni, ISIS e i curdi, che si combattono in Siria e che hanno scelto il presidente come nemico comune

Incendio ad Ankara: ospedale in fiamme

Turchia, colpo di stato: spari ad Ankara | Video

Commenti