Esteri

Accordo con l'Iran per il nucleare, ecco cosa prevede

Intesa storica che fissa i parametri chiave per il programma di Teheran. I dettagli nel documento che dovrà essere firmato entro il 30 giugno

IRAN

Redazione

-

È indubbiamente un accordo storico quello fra le potenze mondiali (le cosiddette 5+1: Usa, Russia, Francia, Gran Bretagna, Germania e la Cina) e l'Iran sulla gestione dell'energia nucleare.

L'accordo fissa i "parametri chiave" per il programma atomico di Teheran.
Il testo dell'intesa definitiva, con tutti i dettagli, verrà scritto dagli esperti e dovrà essere firmato da tutti entro il 30 giugno.

I parametri chiave sui quali si è raggiunto l'accordo prevedono:
- la revoca di tutte le sanzioni all'Iran in cambio del rispetto degli impegni assunti da Teheran. Il documento stabilisce che non ci siano altre strutture di arricchimento dell'uranio oltre a Natanz (si parla di 5.000 centrifughe) e una joint venture internazionale per le strutture di reattori di acqua pesante.

- L'impianto-bunker di Fordow sarà convertito in un sito per la ricerca scientifica e non ci sarà all'interno più materiale fissile.
- Il reattore ad acqua pesante di Arak sarà modificato e il plutonio prodotto sarà trasferito all'estero.

 

- L'Iran non arricchirà uranio con le sue moderne centrifughe per almeno i prossimi dieci anni. E, in base all'accordo, Teheran ha accettato di non accumulare materiale necessario per la costruzione della bomba atomica e di ridurre di due terzi le centrifughe di cui dispone.
Gli impianti iraniani sanno sottoposti al più alto numero di ispezioni di qualsiasi altro Paese al mondo.

Sanzioni
Va ricordato che anche con l'accordo sul nucleare restano in vigore le sanzioni contro l'Iran per fatti di terrorismo, violazioni dei diritti umani, detenzione di missili a lunga gittata.

Numeri (Fonte Il Sole24 Ore)
- Sono 6.104 le centrifughe consentite dall'accordo, il che rappresenta un taglio di due terzi rispetto alle 19mila installate oggi.
- La soglia di arricchimento dell'uranio è fissata al 3,67%: l'Iran non aarricchirà oltre l'uranio per i prossimi 15 anni.
- Per 15 anni l'Iran non costruirà nuovi impianti per l'arricchimento.
- L'accordo prevede che le ispezioni internazionali agli impianti iraniani continueranno per 25 anni. 

Le reazioni di Israele

Al termine di una riunione straordinaria del gabinetto di sicurezza, ha bocciato all'unanimità l'intesa fra il gruppo 5+1 e l'Iran sulla gestione del programma nucleare di Teheran. E ha ribadito che "l'unico obiettivo" dell'Iran è ottenere la bomba atomica. Per lo Stato ebraico è un passo in una direzione "estremamente pericolosa" perché si limita a concedere altro tempo alla Repubblica islamica. Sarà dunque importante questa posizione nel prossimo esame dei dettagli dell'accordo.

LEGGI QUI: PERCHÈ ISRAELE È CONTRARIA

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Iran, c'è l'accordo sul nucleare

L'intesa è stata raggiunta, ora si lavora alla bozza. Ecco che tipo di accordo soddisferebbe gli Usa

Nucleare: il promettente accordo con l'Iran

L'intesa raggiunta a Losanna apre il dialogo tra il paese e gli Usa. E getta le basi perché Teheran non diventi mai una potenza nucleare

Commenti